“Operazione Giano bifronte”, Amici di Livatino e Tecnopolis esprimono compiacimento

"Piena ed incondizionata Gratitudine e Stima esprimiamo nei confronti di quanti, Magistrati e Forze dell’Ordine di Catania, hanno lavorato alla realizzazione dell’operazione “Giano bifronte” di questa mattina che ha visto l’arresto di Corrado Labisi e dei suoi sodali, pur facendo salvo sempre il presupposto d’innocenza sino a condanna definitiva". Le ...Continua

Milioni per viabilità e scuole: presentato il Piano delle Opere Pubbliche del Libero Consorzio di Agrigento

Non solo interventi massicci sulla viabilità interna ma anche sulla manutenzione straordinaria e sulla sicurezza degli istituti scolastici. Un Piano di Opere Pubbliche arrivato grazie alla mai cessata attività progettuale del Libero Consorzio Comunale, nonostante la gravissima situazione finanziaria dovuta ai mancati o insufficienti trasferimenti da Stato e Regione che ...Continua

Canicattì, sabato Caffè letterario con lo storico Gaetano Augello e le sue “Pillole”

Sabato 14 luglio 2018, alle 19:30, in Largo Marengo a Canicatti, si terrà il Caffè Letterario "Lu Cuntu. Recupero e valorizzazione del centro storico di Canicattì attraverso la narrazione delle ‘Pillole’ relative a fatti e persone del Prof. Gaetano Augello”. Le docenti Melania Curto e Anna Rita Alù converseranno con lo storico e scrittore canicattinese Gaetano ...Continua

Cellullari contraffatti e prodotti paramedicali insicuri: scoperta fabbrica a Palermo

Nel corso di un’operazione coordinata dalla Procura della Repubblica del capoluogo siciliano, i finanzieri del Gruppo di Palermo hanno sequestrato un consistente numero di prodotti con marchi contraffatti e privi dei requisiti di sicurezza. L’attività ha riguardato due aziende palermitane, gestite separatamente da due coniugi e dedite rispettivamente al commercio di vernici e alla ...Continua

Canicattì, Democrazia partecipata: come scegliere a cosa destinare 20mila euro dei fondi regionali

C’è tempo fino al prossimo 23 luglio per partecipare alla Democrazia Partecipata, a Canicattì. I cittadini hanno la possibilità di scegliere la proposta dell’amministrazione quella a cui vorrebbero venga destinato il 2% delle somme regionali trasferite al Comune, 20mila euro, “per la realizzazione di azioni comuni”. Sono quattro le idee pensate ...Continua