Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Lampedusano travolto davanti casa, dichiarata la morte cerebrale

Lampedusano travolto davanti casa, dichiarata la morte cerebrale

I medici hanno dichiarato la morte cerebrale del pensionato sessantacinquenne, Giovanni D’Ippolito, il lampedusano investito da un’auto, mentre  si trovava seduto davanti la porta di casa.

Teatro dell’incidente, un tratto di strada, tra le vie Eleonora Duse e Giuseppe Verdi, una zona centrale dell’Isola più grande delle Pelagie. D’Ippolito, l’altra sera, com’era suo solito si era seduto davanti l’uscio della propria abitazione. All’improvviso un mezzo, sembrerebbe un Fiat Doblò, con alla guida un suo compaesano, lo ha travolto.

Il ferito è stato trasportato al Poliambulatorio, dove i sanitari in servizio, valutate le gravi condizioni, ne hanno disposto l’immediato trasferimento al reparto di Rianimazione dell’ospedale “Villa Sofia” di Palermo.

Il responso della Tac ha confermato un gravissimo trauma cranico. Una quadro clinico in evoluzione, che con il passare delle ore, è peggiorato ulteriormente, fino a quando i medici hanno dichiarato la morte cerebrale. I familiari avrebbero già dato il consenso all’espianto degli organi.

Sulla dinamica dell’accaduto indagano i carabinieri della Stazione di Lampedusa, intervenuti per i rilievi.

 

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su