Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Campobello di Licata > “Conosciamo l’Acqua”, il gestore del servizio forma gli alunni del “Mazzini” di Campobello

“Conosciamo l’Acqua”, il gestore del servizio forma gli alunni del “Mazzini” di Campobello

La gestione del servizio idrico integrato è stato uno dei temi affrontati nel progetto didattico “Conosciamo l’acqua”, intrapreso dall’Istituto di Istruzione secondaria di I° grado “Mazzini” di Campobello di Licata (Istituto Comprensivo S. Giovanni Bosco), culminato con il coinvolgimento di Girgenti Acque S.p.A., per conoscere da vicino il servizio idrico integrato, l’importanza dell’acqua, la conoscenza degli impianti e dei controlli che ne garantiscono la qualità e la sicurezza.

Le due sessioni formative hanno coinvolto più di cento alunni delle seconde classi i quali  hanno mostrato un elevato livello di attenzione e tanta curiosità alle spiegazioni tenute dal Direttore del personale di Girgenti Acque, Marisa Macaluso.

“I temi trattati sulla Gestione del Servizio Idrico Integrato .- spiega Girgenti Acque – sono stati: la spiegazione puntuale di tutte le fasi del Ciclo integrale dell’Acqua anche mediante la proiezione di un video aziendale, per poi passare all’approfondimento localizzato delle reti idriche, fognarie e degli impianti afferenti il territorio di Campobello di Licata; è stato poi spiegato come si leggono i consumi, con dei contatori portati fisicamente tra i banchi di scuola, con tanto di test valutativo brillantemente superato da tutti i ragazzi, i futuri utenti; in ultimo è stata anche spiegata come si legge una bolletta illustrando le voci che la compongono”.

Pertinente l’intervento del sindaco di Campobello di Licata Gianni Picone, che rivolgendosi direttamente ai ragazzi, molto partecipi alla conferenza, ha affrontato i temi legati al corretto utilizzo dell’acqua, evitando inutili sprechi, responsabilizzandoli, facendo anche riferimento all’attuale crisi idrica regionale.

Picone ha, inoltre, affrontato il tema legato agli allacci alla rete idrica e fognaria senza regolare contratto con il Gestore, sensibilizzando i giovani presenti, al tema dell’onestà anche “in virtù del principio di assoluta trasparenza che vige nel rapporto tra gestore ed utenti, in quanto i costi di chi usufruisce illegalmente dei servizi, vengono pagati da tutti gli utenti che pagano regolarmente le bollette”.

Girgenti Acque, alla luce del buon risultato dell’iniziativa, ritiene che “si può inquadrare quale progetto pilota da diffondere in altri progetti educativi promossi dagli Istituti di Istruzione Secondaria di I° Grado, con l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza della risorsa idrica nella vita dell’uomo e sulla necessità di un uso corretto di tale bene a tutela dell’ambiente e del territorio, coinvolgendo così, in modo diretto ed efficace i ragazzi, utenti di oggi e di domani, indirizzandoli a consolidare abitudini virtuose sul risparmio idrico sin dai banchi di scuola”.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su