Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Delia. Fermento all’oratorio “Città dell’Incontro”. Tornei, grest e “Sportello dell’ascolto”

Delia. Fermento all’oratorio “Città dell’Incontro”. Tornei, grest e “Sportello dell’ascolto”

padre mario audinoDal 1 aprile l’oratorio “Città dell’incontro” di Delia è gestito da don Mario Audino che sta proseguendo l’azione portata avanti prima dal compianto don Giuseppe Genova, padre dell’oratorio stesso, e poi da don Leandro Giugno, trasferito a Caltanissetta.

All’interno dell’oratorio in questi giorni, grazie alla collaborazione con l’Asd Nuova Petiliana e l’Associazione Folklore Petiliano, nelle persone di Tonino Genova e Lillo Gallo,si stanno svolgendo i tornei di ping pong, calcio balilla, pallavolo e calcio a 5, quest’ultimo con la partecipazione di 40 ragazzi divisi in quattro squadre. I tornei si concluderanno entro la metà di luglio perché dal 18 al 31 sarà la volta del grest “X di qua. Si misero in cammino” che sarà animato da un’equipe composta da adulti e giovani.

Padre Mario Audino nei giorni scorsi ha incontrato i catechisti dell’Itria e della Madrice chiedendo loro collaborazione e spiegando che “L’oratorio è una realtà deliana, di tutta Delia. Una realtà che non interessa un solo sacerdote o una sola chiesa ma tutta la comunità”. Giovani e adulti la cui collaborazione, ha aggiunto padre Audino, è fondamentale nello svolgimento delle attività dell’oratorio che ordinariamente è aperto da lunedì a sabato nei pomeriggi.

Intanto lo stesso padre Mario Audino ha annunciato che per settembre l’obiettivo è quello di aprire lo “Sportello dell’ascolto” per giovani, famiglie, adulti per attenzionare diverse problematiche coinvolgendo specialisti come psicologi, assistenti sociali e operatori professionali. E per questo sta frequentando un corso di formazione permanente psicopedagogico all’Istituto Salesiano “San Tommaso” di Messina, aggregato all’Università Pontificia Salesiana di Roma.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su