Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Prg di Agrigento, a confronto i proprietari delle aree edificabili

Prg di Agrigento, a confronto i proprietari delle aree edificabili

prg-agrigento-11Venerdì  19 marzo  alle 17, nella sede del Centro Servizi al Cittadino, di via Manzoni 17, ad Agrigento,  si svolgerà un incontro con i proprietari di aree edificabili “per valutare la possibilità dell’ avvio di un’azione giudiziaria di risarcimento per i  danni subiti a seguito dei ritardi ingiustificati del procedimento di  approvazione del PRG”. Lo annuncia il Consigliere comunale, Nello Hamel.

“Lo scarica barile sul piano regolatore di Agrigento  – dichiara – deve finire ed ogni istituzione coinvolta  deve assumersi le proprie responsabilità  e compiere gli atti indispensabili  perché lo strumento urbanistico  diventi operativo   consentendo la  ripresa dell’attività edilizia ad Agrigento. Anche alla luce dell’ultima sentenza  del TAR – aggiunge –  non esiste più alcuna giustificazione all’inerzia e all’immobilismo  che da anni paralizza il PRG, impedendo di  rendere operativo l’unico strumento che può consentire il  rilancio dell’economia  locale  e mettere in moto  una massa di investimenti  che, già nella fase iniziale, sono stimabili in almeno 30 milioni di euro. Non affrontare il problema, non interloquire  correttamente con la magistratura, non predisporre gli atti amministrativi  e la proposta di delibera per l’approvazione delle prescrizioni esecutive o linee guida,  significa  rinunciare al ruolo attivo e coraggioso  di chi vuole dare una vera scossa amministrativa abbandonando  un attendismo  sterile, inutile e dannoso per gli interessi della comunità locale.  Lo stallo  del piano regolatore generale  – sottolinea Hamel – crea  un danno enorme alla città, blocca migliaia di posti di lavoro per i disoccupati dell’edilizia e dell’indotto, inibisce la realizzazione di infrastrutture turistiche e  opprime la massa di  cittadini  vittime  dell’IMU sulle aree edificabili che, da anni,  sono  costretti a pagare un’imposta su terreni inutilizzabili e privi di  reale valore”.

 

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su