Tu sei qui
Home > Secondo Piano > Anche il Licata si inchina al Canicattì. Decidono Maggio e Sarcuto

Anche il Licata si inchina al Canicattì. Decidono Maggio e Sarcuto

canicattìIn uno stadio “Carlotta Bordonaro” pieno come ai tempi d’oro il Canicattì continua la sua incredibile marcia e, battendo il Licata grazie a un gol di Maggio, infila la quinta vittoria consecutiva. Un filotto eccezionale se si considera che sono capitolate ai piedi di Pirrotta e compagni Nissa, Licata, Atletico Gela e Ragusa, rispettivamente prima, seconda, terza e quinta forza del campionato. In mezzo proprio il Canicattì da oggi quarto e potenzialmente davanti anche all’Atletico che ha una partita in piu’.

Complici le squalifiche di Settecase e Martino, Falsone ridisegna il Canicattì senza rinunciare al consueto 4 3 3. Davanti a Sarcuto si posizionano Argento, Guarnotta, Maggio e Montana Lampo; a centrocampo Tinnirello, Cambiano e Iannello; in avanti Comparato affianca Pirrotta e Falsone.

La prima occasione è per il Licata con Venniro che sbaglia un gol fatto praticamente a porta vuota. Ma il gioco era fermo per fuorigioco (Fuorigioco che sarà il leitmotiv della partita con la difesa biancorossa sempre brava e precisa nel far scattare la trappola). Quindi a metà del primo tempo il Canicattì trova il vantaggio con Maggio che da 30 metri e forse piu’ calcia direttamente in porta una punizione su cui il portiere licatese Tilaro non è esente da colpe. Esplode il “Carlotta Bordonaro” strapieno a dimostrazione di una città impazzita di entusiasmo dopo gli ultimi risultati eccezionali.

https://www.facebook.com/asdcanicatti/videos/582810128551978/?theater

Il primo tempo non registra particolari occasioni da gol con la partita che è molto tattica.

A inizio ripresa, dopo un affondo di Pirrotta sbrogliato dalla difesa ospite, il Licata ha un’occasione d’oro per pareggiare usufruendo di un calcio di rigore. Ma Sarcuto, dopo aver parato il rigore di Di Franco contro la Nissa, concede il bis su Pira volando sulla sua sinistra devia il pallone sul palo.

https://www.facebook.com/asdcanicatti/videos/582820208550970/?theater

Il Licata attacca alla ricerca del pareggio senza però impensierire piu’ di tanto la difesa biancorossa ma anzi in contropiede Colley va vicinissimo al raddoppio. L’assalto finale non cambia la sostanza con Sarcuto che proprio allo scoccare del 90′ salva e mette in angolo una punizione velenosa del solito Pira.

Al triplice fischio finale è festa grande al “Carlotta Bordonaro”. Uno stadio e piu’ in generale una città che ribolle di gioia e entusiasmo.

https://www.facebook.com/asdcanicatti/videos/582837391882585/?theater

Esulta il Canicattì che continua a sognare in grande mentre il Licata forse dice addio ai sogni di gloria perché la Nissa ha battuto 3 – 0 il Ravanusa e si è riportata a + 7 sui gialloblu.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su