Un gigantesco buco nell’Antartide grande quanto la Svizzera. C'è una spiegazione

L'Antartide ha molto ghiaccio e la quantità varia durante l'anno. Nelle stagioni fredde la copertura si espande. Mentre Nell’inverno 2016 e 2017 si è verificata un’anomalia inaspettata. Nel ghiaccio marino si è creato un enorme buco chiamato polynya.

Alcuni anni fa si è creato un buco nel ghiaccio marino antartico Le sue dimensioni erano simili a quelle della Svizzera. il suo nome era Sorgeranno poly mod. Il nome deriva dalla montagna sottomarina che si trova in questa zona nel Mare di Weddell. Gli scienziati hanno deciso di dare un'occhiata più da vicino a questo fenomeno e affermare di essere stati in grado di determinare l'origine di questa enorme anomalia.

La ricerca condotta dagli scienziati ha dimostrato che la formazione del buco è il risultato di diversi fattori che hanno fornito le condizioni adeguate per la formazione dell'anomalia. È stato sostituito Una combinazione di vento, correnti oceaniche e condizioni geografiche sottomarine. Questa è la creazione Opportunità ideali per la salinitàCiò alla fine portò allo scioglimento del ghiaccio marino.

Le anomalie verificatesi nel 2016 e nel 2017 non sono le uniche in questa regione. Polynia Maud Rise è iniziata prima. Prima volta È stato identificato utilizzando i satelliti negli anni '70. il secolo scorso. Il buco fu particolarmente evidente dal 1974 al 1976.

Decenni fa, i ricercatori presumevano che la polynya sarebbe tornata ogni inverno. Tuttavia si sbagliavano e la realtà si è rivelata diversa. L'effetto si è verificato raramente e per brevi periodi. L’evento accaduto qualche anno fa è stato il più grande degli ultimi decenni.

READ  M. Gedula: L'elenco delle riviste rimarrà e bisognerà lavorarci

Perché Maud Rise è diventata così famosa qualche anno fa? Questo era perché Corrente oceanica circolare nel Mare di WeddellChe in quel momento era decisamente più forte del solito. Ciò ha portato acqua più calda e salata nell'area.

La superficie ghiacciata dell’Antartide sta diminuendo, anche a causa dei cambiamenti climatici. Ciò potrebbe avere conseguenze molto gravi per l’intero pianeta. Quest'area ora funge da grande “frigorifero” della Terra. La perdita di superficie glaciale potrebbe avere conseguenze molto negative, non solo per questa regione, ma per il mondo intero.

Nel settembre 2023, il ghiaccio galleggiava sulla superficie dell’Oceano Antartico Meno di 17 milioni di chilometri2. Ciò equivale a 1,5 milioni di chilometri2 Inferiore rispetto alla media a lungo termine di questo mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto