Un duro colpo per l’esercito di Putin. I difensori possono festeggiare oggi [RELACJA NA ŻYWO]

La guerra in Ucraina continua. Giovedì è l’820° giorno dell’invasione russa. I soldati della 110a Brigata Meccanizzata Indipendente hanno riferito di aver distrutto un aereo d’attacco russo Su-25. “Manteniamo la nostra promessa”, si legge in un messaggio pubblicato su Facebook. “I moscoviti non hanno ancora l’intelligenza per capire che non permetteremo loro di inquinare il nostro spazio aereo con i loro ferri volanti. Continueremo ad abbatterli!” – ha aggiunto. Questo è il secondo Su-25 distrutto dai difensori in 24 ore. In una dichiarazione pubblicata mercoledì dallo Stato maggiore delle forze armate ucraine, si è osservato che dall’inizio dell’invasione globale dell’Ucraina nel febbraio 2022, la Russia ha perso più di 350 aerei. Segui la copertura in diretta di Wirtualna Polska.

Le informazioni più importanti

Grazie. Questo è tutto per questa parte del nostro rapporto sugli eventi legati alla guerra in Ucraina. Puoi seguire cosa succede dopo qui.

Secondo i media, il traffico marittimo è stato temporaneamente sospeso a Sebastopoli.

Una registrazione mostra il momento dell’esplosione ad Alushta, in Crimea.

Esplosioni nella Crimea temporaneamente occupata. Sono state segnalate esplosioni anche nelle città di Alushta, Saki, Yalta, Dzhankoy ed Evpatoriya.

Su Internet ci sono notizie di esplosioni a Simferopol.

Durante l’operazione avvenuta a Sebastopoli nella notte tra sabato e domenica, gli ucraini avrebbero dovuto distruggere la nave missilistica russa Syclone. Il Cremlino non ha ancora confermato queste informazioni. Il portavoce della Marina ucraina Dmytro Pletinchuk ha osservato: “Se le notizie sull’uragano saranno confermate, (significa) che attualmente non c’è nessuna nave (russa) che trasporta missili da crociera in Crimea”.

READ  La guerra del grano di Putin. Previsioni scioccanti da parte di esperti [ANALIZA]

Giovedì Radio Swoboda ha pubblicato le immagini satellitari che mostrano il luogo dell’atterraggio del missile. Leggiamo: “C’era un tornado accanto”. Tuttavia, l’unità non è stata documentata in nuove foto. Inoltre, sulla scena è apparsa una nave di salvataggio, il che indica anche che la nave, armata, tra le altre cose, con lanciamissili verticali Onyx e Kalibr-NK, è stata distrutta.

Allarmi antiaerei in molte regioni dell’Ucraina.

Oggi a Kiev si è svolta un’operazione di supporto per i soldati catturati della 36a Brigata Marina Indipendente.

La diga situata al confine polacco-bielorusso necessita di ricostruzione. Il primo ministro Donald Tusk ha affermato giovedì che la cosa più importante e urgente è chiuderla effettivamente.

Donald Tusk

Donald Tusk© Con licenza | Foto di Robert Kowalewski / Agencja Wyborcza.pl

– Se la Russia non smette di violare la Carta delle Nazioni Unite e le regole internazionali, non ci sarà bisogno di imporle sanzioni – ha detto all’AFP il portavoce della Commissione europea Peter Stano, interrogato sulle parole del portavoce del ministero degli Esteri russo riguardo alle ritorsioni contro la Russia. L’Unione Europea prevede di utilizzare i proventi dei beni russi congelati per aiutare l’Ucraina.

Pietro Stano

Pietro Stano© Agenzia Anadolu tramite Getty Images | Agenzia dell’Anatolia

Tredici bambini ucraini sono tornati a casa dalla Russia e dai territori ucraini occupati dalla Russia giovedì, ha detto Andriy Yermak, capo dello staff del presidente Volodymyr Zelenskyj.

Effetti dell’attacco alla città temporaneamente occupata di Sebastopoli, dove era di stanza la nave russa Cyclone.

Filmati dal fronte ucraino. I difensori hanno distrutto un obice semovente russo 2S19 Msta-S.

Secondo le forze armate portoghesi, oltre alle informazioni ricevute domenica sull’apparizione dell’unità russa, NRP Zaire e NRP Viana do Castelo hanno navigato verso di essa.

La dichiarazione dell’esercito spiegava che la nave da ricerca russa si stava muovendo in “acque sotto la giurisdizione portoghese” vicino alla costa occidentale.

Secondo i media, citando fonti della Marina portoghese, la nave russa sarebbe dovuta apparire sulle coste del paese sabato.

“Tali navi vengono utilizzate per raccogliere dati sulle risorse nell’acqua e sui fondali marini, nonché per identificare e mappare le aree attraverso le quali passano i cavi sottomarini”, ha affermato l’esercito portoghese in una nota.

Radio Observador ha citato docenti dell’Accademia militare di Lisbona che descrivono l’unità come una “nave spia”, ricordando che dopo l’aggressione russa contro l’Ucraina, il numero di queste navi sulle coste della penisola iberica è aumentato in modo significativo.

La Marina portoghese ha affermato che una nave appartenente alla flotta russa ha esplorato per cinque giorni la costa occidentale della penisola iberica, spiegando che i suoi movimenti erano sotto la supervisione del Centro operativo navale dell’esercito e di due fregate.

Mappa attuale degli allarmi antiaerei in Ucraina.

© alerts.in.ua

“Sette bambini sono tornati dai territori occupati e altri sei sono tornati dalla Russia come parte del progetto Bring Kids Back UA”, ha scritto Yermak su Telegram.

Questa informazione è stata confermata dal difensore civico ucraino per i diritti umani Dmytro Lubinyk.

Secondo Kiev, circa 20mila bambini sono stati trasferiti dall’Ucraina alla Russia o ai territori occupati dai russi senza il consenso delle loro famiglie o dei tutori. Le autorità ucraine lo descrivono come un crimine di guerra.

Nel marzo 2023, la Corte penale internazionale ha emesso un mandato d’arresto nei confronti del dittatore russo Vladimir Putin e del difensore civico russo per i diritti dei bambini Maria Lviv Belova per crimini di guerra in Ucraina. I giudici hanno accolto la richiesta del pubblico ministero, ritenendo che vi siano fondati motivi per ritenere che Putin e Lviv Belov siano responsabili dei crimini di deportazione illegale di bambini dai territori occupati dell’Ucraina alla Russia.

Andriy Yermak, capo dello staff del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ha detto che 13 bambini ucraini sono tornati in patria dalla Russia e dai territori ucraini occupati dalla Russia giovedì.

Distruzione di attrezzature russe nella zona di Belgorevka.

Una registrazione da Volchansk nella regione di Kharkiv è apparsa online. La città fu distrutta a seguito degli attacchi russi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto