Tempi identici per Russell e Verstappen! La Mercedes torna al primo posto (risultati delle qualifiche di Formula 1)

George Russell ha conquistato la pole al Gran Premio del Canada 2024, con Max Verstappen che ha fatto segnare lo stesso tempo del britannico, ma lo ha fatto più tardi, il che significa che deve accontentarsi del secondo posto.

La gara è iniziata con pista asciutta, ma il rischio di pioggia era dell’80%, il che significava che le squadre dovevano semplicemente accelerare. Ecco perché nessuno ha esitato a lasciare il garage.

Q1

Già all’inizio della sessione Lando Norris ha ricevuto il messaggio che stava piovendo. Ciò significa che dovremo effettuare subito un rapido test, in modo da non rimanere in fondo alla classifica nel caso in cui la superficie diventi molto più lenta.

Max Verstappen ha raggiunto la vetta, ma il suo risultato non è stato impressionante, poiché Norris lo ha subito tagliato di 0,6 secondi. Dopo un po’, Lance Stroll prese il comando. Tuttavia, era chiaro che finché le piogge non si fossero intensificate, il torrente avrebbe potuto essere in continuo flusso.

Nei minuti successivi il tempo è sceso di oltre un secondo e Verstappen è tornato davanti. Stroll ha invece verificato se è vero il detto secondo cui i muri aiutano anche contro il Muro dei Campioni e questa volta è stato gentile con lui.

A 5 minuti dalla fine Piastri, Perez, Gasly, Ocon e Cho erano sotto la linea, ma lo sviluppo della pista era così veloce che poche persone si sentivano molto fiduciose. Pierre lo ha dimostrato, passando immediatamente dalla P18 alla P2.

Alla fine, dopo tanti cambiamenti, non c’è stata nessuna sorpresa: Sergio Perez è stato eliminato anticipatamente dalla cronometro ancora una volta. Diversi giocatori, compreso il suo compagno di squadra, sono dovuti scappare da sotto l’ascia, ma il messicano è stato il nome più mancato.

READ  Jean-Pierre Nesami nel Legia - Legia Varsavia

Non tutti i seguenti elementi sono stati aggiornati: Perez, Bottas, Ocon, Hulkenberg e Cho.

Q2

La seconda parte è iniziata su pista asciutta, ma le squadre hanno comunque continuato a girare regolarmente. Inizialmente il miglior risultato fu Oscar Piastri, poi superato da George Russell.

La minaccia di pioggia sembra aver lentamente influito anche sul terzo quarto, regalando un momento di calma. Nel frattempo, la Williams ha avuto problemi a rimuovere la ruota, cosa che ha richiesto un po’ di tempo ad Alex Albon.

Anche Russell ha avuto un’avventura, essendo stato sbalzato violentemente all’uscita della curva 4, scivolando contro il muro. L’inglese ha evitato il contatto, ma aveva decisamente paura.

A 3 minuti dalla fine, Tsunoda, Stroll, Sargeant, Albon e Gasly erano sotto la linea. Tuttavia, ancora una volta, ciò potrebbe avere poca importanza, poiché l’intero settore stava cercando di non trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Tra le altre cose, iniziarono a diminuire. Sainz e Verstappen (P13, P14). Max non era perfetto, ma è riuscito a sfondare e Carlos è rimasto sotto il segno perché non riusciva a migliorare. Ma lo shock più grande è stato che Leclerc non ha completato la gara e ha concluso 11°.

Non tutti i seguenti elementi sono stati aggiornati: Leclerc, Sainz, Sargent, Magnussen e Gasly.

Q3

Anche la parte finale della competizione è iniziata su pista asciutta. Verstappen è balzato rapidamente in pole, ma la Mercedes ben comportata ha superato il suo risultato con un vantaggio molto forte. Sembrava che le Frecce d’Argento fossero effettivamente in gioco per il primo posto.

In lotta anche la McLaren, soprattutto Norris, a soli 21 millesimi da Russell. Piastri, invece, ha raggiunto il terzo posto davanti ad Hamilton. Un attimo dopo, Ricardo fece lo stesso.

READ  Non tutti gli eroi indossano un mantello. Jacek Zieliński, ad esempio, indossa una giacca

Dopo l’alzabandiera, Verstappen è migliorato e il suo tempo è diventato lo stesso di George. Ci è riuscito prima ed è riuscito a rimanere davanti, dopodiché non ha rotto nulla.

Hamilton non ha avuto risposta al suo collega e ha concluso solo settimo. Fu quindi il giovane britannico a conquistare il primo posto nel Gran Premio del Canada, battendo una Red Bull e due McLaren.

La quinta posizione è andata a Ricciardo, che aveva uno schieramento molto forte composto da Alonso, Hamilton, Tsunoda, Stroll e Albon.

Scarica i dati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto