Sono riuscito a congelare il mio cervello. Gli scienziati sono sulla via dell’immortalità

Gli scienziati lo hanno sciolto
cervello. Come funziona la miscela innovativa?

Fino ad ora potevamo leggere dell’immortalità solo nei libri. Potremmo assistere a una svolta straordinaria in questo campo della scienza. I ricercatori cinesi hanno creato una miscela moderna che consente di congelare e scongelare il tessuto cerebrale umano senza alcun danno. Anche se dovremo aspettare ancora un po’ prima di trovare un modo per raggiungere l’immortalità, l’invenzione cinese potrebbe aiutare milioni di pazienti affetti da malattie neurologiche.

Come descritto nella rivista Cell Reports Methods, la ricerca prevedeva la coltura di campioni cerebrali autoassemblanti, chiamati organoidi, di cellule staminali embrionali umane per tre settimane. Gli scienziati hanno poi condotto test su diversi composti chimici. L’obiettivo era scoprire quali aiutano a mantenere intatto il tessuto cerebrale congelato e poi permettergli di ricrescere dopo lo scioglimento del ghiaccio. Gli organi sono stati immersi in sostanze chimiche e poi congelati in azoto liquido. Dopo averlo sciolto in acqua calda, i ricercatori hanno esaminato le funzioni cerebrali.

La combinazione più efficace era metilcellulosa, glicole etilenico, DMSO e Y27632. Questa miscela venne chiamata MEDY. Durante lo studio, gli organoidi cerebrali conservati in MEDY hanno mostrato modelli di crescita e prestazioni simili a quelli che non erano mai stati congelati. Come commentano gli scienziati, i progressi nella crioconservazione (conservazione di cellule e tessuti a temperature inferiori allo zero) possono contribuire a importanti progressi nella ricerca sullo sviluppo del cervello. È possibile che in futuro si possano congelare interi cervelli, il che potrebbe avvantaggiare i pazienti con malattie croniche o gli astronauti.
Fonte: Radio ZET/ Xue W, Li H, Xu J, Yu X, Liu L, Liu H, Zhao R, Shao Z. Crioconservazione efficace del tessuto cerebrale umano e degli organoidi neuronali. Metodi del delegato di cella. 2024 maggio 8:100777. doi: 10.1016/j.crmeth.2024.100777. L’editoria elettronica prima della stampa. PMID: 38744289.

READ  Fresenius Kabi: Imparare dalla pandemia è stato vano - Paulus Beznesou

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto