- Advertisement -spot_img
HomeTop NewsSituazione in Ucraina. La Russia attaccherà?

Situazione in Ucraina. La Russia attaccherà?

- Advertisement -spot_img

– Uno dei temi principali dell’incontro a Brest La situazione in Ucraina e le azioni della Russia intorno all’Ucraina. Hanno discusso della situazione attuale in Kazakistan e delle relazioni UE-Cina, nonché – a causa del presidente francese – delle relazioni con l’Africa, compreso il Mali – ha affermato il ministro Presidax.

– Negli ultimi giorni la Polonia ha partecipato a una serie di eventi e colloqui, e in alcuni ha svolto un ruolo importante. Gli incontri NATO-Russia sulla situazione nella regione si sono tenuti a Bruxelles per la prima volta in tre anni. Mercoledì il Ministro Zbigniew Rau ha presentato le priorità per la presidenza dell’OSCE polacca e ha discusso con i partner dell’organizzazione sulle minacce delle ultime settimane.. Si è tenuta anche a Brest, in Francia, una riunione informale dei ministri degli Esteri del Consiglio dell’Unione europea”.

– Lo scopo principale di questi incontri è di avviare un dialogo con la parte russa. A dicembre, la Russia ha consegnato un documento che minacciava la NATO e gli Stati Uniti di avviare un conflitto in Ucraina. Queste richieste sono state respinte a livello della NATO e dell’UE. Il vicepresidente del ministero degli Affari esteri ha sottolineato che il diritto dei paesi all’autodeterminazione e la scelta dei paesi amici non saranno negoziati.

– Da mesi la Polonia chiede un documento: Elenco delle sanzioni – ha sottolineato Przydacz. – L’UE deve essere preparata in anticipo a rispondere con sanzioni economiche e politiche se la situazione peggiora e si verificano attacchi misti. Speriamo che questo raffreddi le teste calde del Cremlino di Mosca – Disse inoltre il ministro.

– Viene mantenuta l’unità europea nelle relazioni con la Russia e la NATO – ha promesso Przydacz.

– Stati e società lavorano sull’elenco delle sanzioni, che, una volta approvate, saranno tempestivamente consegnate alla parte russa. Il ministro ha anche sottolineato che ciò non sarà oggetto di dibattito pubblico. – Ci auguriamo che la sua creazione mitighi le azioni aggressive della Russia – Ha insistito.

– Tutti i partner dell’UE valutano allo stesso modo la minaccia della Russia; Il principale partner che li segnala sono gli Stati Uniti con le loro capacità di intelligence. Il rischio di escalation è molto serio, ma le misure precauzionali della Russia sono altrettanto gravi, non possiamo dirlo con certezza, ma destabilizzeranno la situazione come l’attacco hacker di venerdì alle società ucraine e ai suoi (siti web). Gli hacker hanno cercato di lasciare “tracce polacche”Tenta di pubblicare una dichiarazione in polacco, ha detto Presidax.

Presenza militare in Ucraina e dintorni: un fatto in Crimea e DonbassE la Russia rifiuta la formula dei negoziati su ciascuna delle rotte aperte: i colloqui bilaterali con gli Stati Uniti o con l’OSCE a guida polacca a Vienna, dal canto loro, aumentano il rischio di attacco. Il ministro ha osservato che la Russia spera che i paesi occidentali siano intimiditi e offrirà alcune concessioni a spese dell’Ucraina o di altri paesi della regione.

La Polonia ha lavorato duramente per mantenere la solidarietà dell’UE con la Russia. Questo è anche lo scopo dell’attività attiva del Primo Ministro Mateusz Morawiecki: una dozzina o più di visite in più giorni. Anche allora, questi incontri riguardavano la sicurezza intorno all’Ucraina e nella regione, una delle sue componenti era la situazione al confine polacco-bielorusso. Crediamo fermamente che la Bielorussia stia coordinando le sue operazioni con la Russia. Le azioni al confine polacco sono state un precursore della destabilizzazione della situazione nella parte orientale della NATO, ha sottolineato Przydacz.

Alla domanda sui risultati dei colloqui USA-Russia, il ministro polacco ha osservato che si sono svolti ad alto livello. Sono “lunghe” e “piene di contenuto”, ma “Le richieste della Russia non sono state all’altezza delle aspettative degli Stati Uniti e sono state sostenute dai suoi alleati della NATO“.

Secondo il viceministro degli Esteri Marcin Przydacz, l’OSCE con sede a Vienna è apprezzata come un forum per i colloqui con paesi europei e asiatici come la Bielorussia, la Russia e gli Stati Uniti, ma anche la Russia ha rifiutato di rivolgersi al forum, hanno insistito i ministri russi. Ryabkov e Gruszko, ha ricordato Przydacz.

Alla domanda sul rapporto della stazione statunitense NBC secondo cui gli Stati Uniti stanno considerando di ritirare le truppe statunitensi dalla NATO orientale in cambio di concessioni dalla Russia, il ministro Przydacz ha sottolineato. Questa informazione è stata smentita dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e dall’Ambasciata degli Stati Uniti a Varsavia.

– Con questa tensione, i decisori tengono conto delle opinioni delle varie parti. Mi sento come una prevedibile mossa di disinformazione. Questo è un tentativo di offuscare l’argomento e testare la possibile reazione. Gli Stati Uniti hanno tagliato corto e il vice capo del ministero degli Esteri spera che non venga negoziato.

Alla domanda sulle differenze tra le posizioni dei capi di stato e di governo dell’UE sulle azioni della Russia, il ministro Prasidax ha sottolineato l’unità del leader della NATO Jens Stoltenberg e le posizioni. Joseph Borel, presidente della diplomazia dell’UE. – Nell’ambito del dibattito interno abbiamo accenti diversi – ha sottolineato il ministro.

Sulla scia della minaccia di un attacco russo all’Ucraina, è stato chiesto se fossero in corso colloqui nei gabinetti diplomatici degli Stati membri dell’UE. Nord Stream 2 sta bloccando il progetto del gasdotto Se la posizione del nuovo ministro tedesco rimane la stessa (in questo caso) è che, come ai tempi dell’ex presidente Angela Merkel, l’aumento dei prezzi dell’energia non è solo il risultato del sistema di scambio delle emissioni di CO2, ma soprattutto delle azioni destabilizzanti della Russia.

– Credo fermamente che molti politici che hanno insistito sul fatto che l’NS2 fosse puramente un business plan abbiano alimentato molte riflessioni. Putin ha ricevuto uno strumento per influenzare il mercato energetico in tutta Europa. La Polonia ha ripetutamente affermato che l’NS2 dipende fortemente dalle decisioni politiche del Cremlino.. La posizione dei Verdi, l’attuale capo del ministero degli Esteri tedesco, è molto importante per la NS2. La certificazione NS2 è stata posticipata di sei mesi – ha sottolineato Przydacz.

Il Ministro ha inoltre annunciato che colloqui in tal senso si sono svolti nel corso della riunione svoltasi a Brest Situazione al confine polacco-bielorusso.

– Ho presentato in dettaglio cosa sta succedendo al confine. Sebbene la situazione non sia così tesa come negli ultimi due mesi, i valichi di frontiera ei tentativi di destabilizzazione avvengono quasi quotidianamente. Centinaia di migranti si trovano sul lato del confine bielorusso, quindi è probabile che la situazione si intensifichi. La Polonia stabilizza il confine e non si parla di Schengen a due velocità. Gli azionisti dell’UE rivelano che la Polonia sta proteggendo il confine orientale dell’UE – ha affermato Prasidak.

READ  40 La migliore notebook ubuntu del 2022 - Non acquistare una notebook ubuntu finché non leggi QUESTO!
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Stay Connected
16,985FansLike
2,458FollowersFollow
61,453SubscribersSubscribe
Must Read
- Advertisement -spot_img
Related News
- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

READ  Guerra Russia-Ucraina. Capo del Ministero degli Affari Esteri: nella città di Troia, nel Donbass, è stato effettuato un attacco di proiettili da parte di un carro armato.