Ricostruzione e caos necessario: scienza pazza

Cominciano a truccarsi e a vestirsi in un modo che i loro genitori descrivevano come “inappropriato”. Quando pattinano, si rifiutano ostinatamente di indossare il casco. Controllano come ci si sente a bere e fumare. Discutono con noi su ogni piccola cosa e chiudono le porte. Non saranno mai più i “buoni” ragazzi di una volta. Dietro questo “periodo di tempesta e stress” si nasconde un’importante ristrutturazione del cervello durante l’adolescenza, alimentata da abbondanti ormoni.

Questo mercoledì 24 aprile, alle 19:00, ti invitiamo a partecipare a un webinar sulle conseguenze psicologiche dei cambiamenti nel cervello degli adolescenti – dettagli sotto l'articolo!

I grafici seguenti mostrano che gli adolescenti sono proprio questo: persone che si trovano in quello specifico stadio di sviluppo necessario per raggiungere l'età adulta.

È meglio stamparli e attaccarli sul frigorifero, così potrai ricordarli quando sarai convinto: “Questo non è normale”. I nostri adolescenti sono del tutto normali ed è nostro compito capirli.

Migliore comunicazione, più connessioni

Dai 12 ai 30 anni circa, le connessioni tra alcune aree del cervello o gruppi di neuroni si rafforzano (le linee nere nella Figura 4 diventano più spesse).

Inoltre, durante questo periodo, alcune regioni del cervello e gruppi di neuroni diventano più densi internamente (i cerchi verdi nella Figura 4 diventano più grandi). Questi cambiamenti aiutano il cervello a specializzarsi in diverse abilità, dal pensiero complesso alla migliore comprensione del funzionamento sociale quotidiano.

Entrambe le tendenze possono essere viste sulle scansioni MRI.

La comunicazione tra le regioni del cervello viene migliorata aumentando il volume della materia bianca (composta da neuroni e assoni). Questo processo avviene dall'infanzia all'età adulta e accelera significativamente la conduzione degli impulsi nervosi tra le cellule nervose.

Diverse aree del cervello maturano a velocità diverse

Allo stesso tempo, il cervello dell'adolescente subisce una riorganizzazione della materia grigia del cervello (costituita da corpi di cellule nervose, le cosiddette “cellule grigie”), che costituisce la corteccia cerebrale. Le connessioni inutilizzate tra i neuroni vengono rimosse, riducendo il volume della materia grigia.

Ma, cosa ancora più importante, il processo di maturazione della materia grigia non è uniforme nelle diverse aree del cervello.

Già prima possibile, già all'età di qualche anno, maturano le aree sensomotorie di base, che sono responsabili, tra le altre cose, della vista, dell'udito, dell'olfatto, del gusto e del tatto.

Le cellule grigie nella corteccia prefrontale (cerchiate nel riquadro nella Figura 3) maturano di recente, solo tra i 25 e i 30 anni. Questa è un’area chiave per pianificare, considerare le conseguenze e regolare le emozioni.

Questo è di grande importanza nel processo di maturazione. Quando hanno tra i 10 e i 12 anni, sotto l’influenza degli ormoni, lo sviluppo del sistema limbico (colore viola nella figura 2), che controlla le emozioni, si intensifica, e la corteccia prefrontale è ancora molto immatura (non maturerà fino a quando 10 anni) dopo anni!). Questa è l’area in cui dovresti tenere sotto controllo le emozioni.

Questa “discordanza” nella maturazione di due principali regioni del cervello è più evidente fino ai 20 anni circa. Il risultato sono impulsività ed emozioni che il cervello dell’adolescente non riesce a controllare.

È necessario?

Vale la pena notare che questa fase di ristrutturazione del cervello è necessaria per raggiungere la maturità anche nella vita sociale. L’assunzione di rischi, la ricerca di sensazioni e il distanziamento dai genitori verso i coetanei sono una conseguenza naturale dello sviluppo cerebrale comune a tutti i mammiferi sociali. Il loro ruolo biologico durante l'adolescenza è quello di separarsi dai genitori per cercare nuovi ambienti e indipendenza fuori casa. Riduce anche la probabilità di consanguineità, creando una popolazione genetica più sana.

Questa fase ovviamente genera anche minacce, come la tendenza a comportamenti rischiosi, al doping o al sesso occasionale, quindi bisogna rimanere vigili e stare vicini. Sii semplicemente solidale, non parte del conflitto.

fonti: Scientifico americano, BrainFacts.org, myHealthforLife, Di attualità su psicologia e neuroscienze, Rivista di Harvard

Le conseguenze psicologiche dei cambiamenti neurologici nel cervello degli adolescenti sono l'argomento del prossimo webinar per adulti della serie “Embracing the Digital World”. Vi invitiamo al webcast prossimo mercoledì 24 aprile alle 19:00:


Non siamo la porta d'ingresso. Questo è un blog creato da due persone: Ola e Piotr (e questo testo è stato scritto da me, cioè Ola). Se ti è piaciuto il mio testo, è stato utile a qualcosa o ha chiarito qualcosa – fantastico. Mettiamo molto impegno nei nostri materiali, cercando di renderli affidabili e comprensibili. Se vuoi, puoi offrirci in cambio un caffè virtuale. Saremo molto felici. Grazie 🙂

Offrimi un caffè su buycoffee.to
READ  Cerebras e G42 iniziano a lavorare sul supercomputer AI Condor Galaxy 3 con prestazioni da 8 exaflop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto