Putin ha un piano. Ci sarà presto un rimpasto nell'esercito russo? [RELACJA NA ŻYWO]

La guerra in Ucraina continua. Martedì è il 769° giorno dell'invasione russa. Vladimir Putin ha firmato un decreto che istituisce due nuove regioni militari: Mosca e Leningrado. Newsweek riferisce che il dittatore russo ha deciso di compiere questo passo “per ridurre la minaccia rappresentata dalla NATO”. Ora i media russi riportano che il leader del Cremlino sta progettando di nominare il colonnello generale Alexander Lapin comandante del distretto militare di Leningrado. Fino all'ottobre 2022, l'ufficiale militare è stato comandante del distretto militare centrale della Russia e nel gennaio 2023 è diventato capo di stato maggiore delle forze di terra del paese. Segui la copertura in diretta di Wirtualna Polska.

Le informazioni più importanti

Dopo la morte del leader dell'opposizione russa Alexei Navalny, un gruppo di hacker anti-Cremlino ha sequestrato un database contenente i dati di centinaia di migliaia di prigionieri, ha riferito lunedì la CNN. Sperano che grazie ai contatti con le famiglie dei prigionieri del campo dove è morto Navalny, si potranno ottenere maggiori informazioni sulle circostanze della sua morte.

Il gruppo afferma che il documento contiene indirizzi e-mail e numeri di telefono di persone detenute nella stessa colonia penale artica dove è morto il leader dell'opposizione russa il 16 febbraio, così come i loro parenti. Gli hacker hanno detto alla CNN che stavano condividendo i dati “nella speranza che qualcuno potesse contattarli e aiutare a capire cosa fosse successo al disertore. Oltre a prendere il controllo della base, gli hacker hanno attaccato un negozio dove si trovavano le famiglie dei prigionieri”. Per loro è possibile acquistare generi alimentari a prezzi scontati di circa un centesimo per un pacco di pasta o per un pacco di carne.

READ  Gli Stati Uniti annunciano nuove sanzioni contro le banche e le élite russe nel Paese

Allerta aerei in diverse regioni dell'Ucraina.

A marzo il numero degli allarmi aerei in Ucraina è aumentato del 55%, mentre il numero degli attacchi alle postazioni russe dovuti alla carenza di munizioni è diminuito del 18%. – Riportati i grafici di guerra dell'UA.

Volodymyr Zelenskyj ha detto di aver tenuto un incontro per discutere della cooperazione dell'Ucraina con la NATO “nel campo dell'interoperabilità e delle prospettive per quest'anno”.

“Solo l'Ucraina nella NATO può garantire una vera sicurezza in Europa”, ha detto il leader ucraino.

La misteriosa malattia di cui soffrono i diplomatici americani negli ultimi anni potrebbe essere collegata alle attività dell’intelligence russa. Malattie inspiegabili, comprese le vertigini, erano chiamate “sindrome dell'Avana”.

Il ministro ucraino per la trasformazione digitale Mykhailo Fedorov ha affermato che Kiev ha decuplicato la produzione di droni a lungo raggio. Ha inoltre confermato che è iniziata la produzione di droni in grado di volare a una distanza di oltre 1.000 chilometri.

– Prima dell'attacco alla sala concerti Crocus City Hall vicino a Mosca, le autorità iraniane avevano avvertito la Russia della possibilità di un attacco terroristico su larga scala nel paese – ha riferito lunedì la Reuters citando tre fonti vicine alla questione.

Mappa attuale degli allarmi antiaerei in Ucraina.

© alerts.in.ua

La guardia di frontiera ucraina ha alzato la bandiera quasi sulle posizioni degli invasori russi vicino a Bakhmut.

I soldati della brigata missilistica antiaerea di Odessa hanno distrutto un drone d'attacco e da ricognizione russo Forpost nel Mar Nero. Questo è uno dei droni russi più costosi.

Allerte antiaeree nelle regioni di Kharkiv e Donetsk.

“Le petroliere della 93a Brigata Meccanizzata distruggono le posizioni nemiche durante un'altra missione di combattimento”, si legge nel commento del Ministero della Difesa ucraino sul sito X.

Ci sono -10 gradi. Caldo se sei un soldato del reggimento norvegese di Finamark. Si erano allenati nel ghiaccio, nella neve e nel gelo per sempre. Lo sciame di droni è appena tornato. Rilevamento del nemico. Carri armati e veicoli da combattimento si muovono dal bordo del lago ghiacciato. Abbiamo assistito alla risposta del Nord, la più grande esercitazione mai effettuata dalla NATO nell’Artico.

Benvenuti alla prossima puntata della nostra copertura degli eventi legati alla guerra in Ucraina. Puoi recuperare ciò che è successo in precedenza qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto