PKP: le ferrovie ucraine bloccano il traffico ferroviario verso la Polonia

Come ha scritto il PKP nel suo rapporto, dal 30 novembre le Ferrovie ucraine (UZ) hanno introdotto il divieto di spedizione di tutte le esportazioni in Polonia attraverso l’Ucraina in 15 paesi, tra cui Cina, Russia e Kazakistan. – In pratica le azioni intraprese dalle Ferrovie ucraine hanno portato a una riduzione del trasferimento di merci da e verso la Polonia attraverso il territorio dell’Ucraina e alla completa eliminazione del traffico, ha affermato Andrzej Olszevsky, membro del comitato esecutivo del Bolsky College Postov . SA

Durante una conferenza stampa martedì, Olszewski ha affermato che dal 30 novembre dello scorso anno, le Ferrovie ucraine (UZ) sono state autorizzate ad accettare tutte le spedizioni provenienti da 15 paesi selezionati (Azerbaigian, Armenia, Bielorussia, Georgia, Cina, Kazakistan, Kirghizistan, Cina, Kazakistan , Kirghizistan). È stato imposto un divieto a tempo indeterminato a Lettonia, Lituania, Federazione Russa, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Moldova ed Estonia.

PKP: le ferrovie ucraine bloccano il traffico ferroviario verso la Polonia

– Le operazioni svolte dalle Ferrovie ucraine in pratica riducono il trasferimento di merci attraverso il territorio dell’Ucraina nella relazione est-ovest inviata alla Polonia ed eliminano completamente il traffico. Siamo l’unico Paese europeo colpito da un divieto così indefinito – ha spiegato Olzewski.

Ha riconosciuto che il loro numero non era sufficiente per sconfiggerlo. – Esprimiamo la nostra preoccupazione e insoddisfazione per la situazione in cui la ferrovia polacca è attualmente in difficoltà al confine polacco-ucraino. “Questo è il secondo mese in cui le catene di approvvigionamento internazionali verso la Polonia attraverso l’Ucraina sono state interrotte e non sappiamo per quanto tempo continuerà questa situazione”, ha affermato Olszewski.

READ  40 La migliore crema sbiancante viso del 2022 - Non acquistare una crema sbiancante viso finché non leggi QUESTO!

– Siamo sorpresi che la parte ucraina abbia introdotto unilateralmente restrizioni al traffico. Ha detto che fermare il traffico, compreso il traffico sulla nuova Via della Seta, è stata una decisione senza precedenti.

Assedio ferroviario delle ferrovie ucraine

Secondo un membro del comitato esecutivo del PKP, l’assedio violava l’International Rail Freight Agreement (SMGS) e la Convenzione internazionale sugli accordi bilaterali di trasporto ferroviario.

Olszewski ha affermato che l’ultimo incontro del gruppo PKP e dei rappresentanti dell’UZ si è svolto il 10 gennaio di quest’anno. Da allora, la compagnia polacca “calcola l’adempimento dell’impegno preso dalle ferrovie ucraine, che hanno spiegato efficacemente questa situazione da parte ucraina”.

– Nonostante le assicurazioni che tutti gli aspetti della questione sarebbero stati risolti entro la fine della scorsa settimana, il comitato PKP non ha ricevuto alcun feedback dalle ferrovie ucraine – ha affermato Olzewski.

Ha detto che il comitato del PKP ha esplorato la possibilità di tenere colloqui bilaterali con l’Università di Jilona Cora.

È stato richiamato il 20 gennaio di quest’anno, secondo gli annunci di UZ. Entra in vigore un’altra restrizione, che include il divieto di importazione di merci su vagoni commerciali KU attraverso il confine polacco. – Ciò peggiorerà la situazione del traffico sia per il trasporto merci PKP che per PKP LHS, ma anche per le ferrovie ucraine – ha aggiunto Olszevsky.

– Non vediamo l’ora di ripristinare il traffico merci regolare e illimitato tra i nostri paesi, lontano dalle restrizioni al traffico imposte e pianificate “, ha affermato un membro del comitato esecutivo del PKP.

Freight by Rail – Il secondo partner commerciale della Polonia

I partecipanti alla conferenza hanno citato i dati dell’Ufficio statistico ucraino, che mostrano che la Polonia è diventata il secondo partner commerciale dell’Ucraina negli ultimi due anni, dopo la Cina in termini di valore commerciale. Nei primi dieci mesi del 2021, le importazioni dall’Ucraina alla Polonia hanno raggiunto i 4,4 miliardi di dollari, più del doppio delle esportazioni dell’Ucraina verso la Russia e tre volte di più rispetto ad altri vicini ucraini, come Ungheria e Slovacchia.

READ  Austria: un padre e sua figlia giacciono deliberatamente sui binari. Entrambi sono morti

Zbigniew Tracichleb, leader del PKP Linie Hutnicza Szerokotorowa sp. Z oo, ha evidenziato l’aumento del traffico. – Quando PKP LHS ha iniziato ad operare nel 2001, il traffico totale era di 3,7 milioni di tonnellate, di cui oltre 3 milioni erano trasportati da minerale di ferro e oltre l’80% del traffico totale. Entro il 2021, il traffico è stato di oltre 9,6 milioni di tonnellate, di cui solo il 44,2% del minerale di ferro è stato trasportato. Il resto sono altri ingredienti – ha spiegato Tracichleb.

Ha detto che anche milioni di grivna e slot pagati per i bilanci di Ucraina e Polonia erano merci che trasportavano milioni di tonnellate. – Le ferrovie ucraine sono uno dei principali partner commerciali del PKP LHS. “I rapporti commerciali che abbiamo costruito negli anni con i funzionari delle ferrovie a Kiev, Lviv e Koval hanno portato a un aumento sistematico delle forniture di trasporto”, ha affermato Trasichleb.

Secondo i calcoli del capo di PKP LHS, l’azienda ha investito oltre 1 miliardo di PLN in 20 anni nella modernizzazione del materiale rotabile e nell’espansione delle infrastrutture. – Grazie a questo, abbiamo aumentato molte volte la capacità della nostra coda e contribuiamo ad aumentare le entrate della squadra ucraina – ha affermato Trasichleb.

– Questa non deve essere la fine dello sviluppo delle nostre ferrovie – ha aggiunto il presidente di PKP LHS.

Ha sottolineato che non c’erano ostacoli tecnici al trasporto. – testimonia il flusso ininterrotto di treni che trasportano carichi dalla Russia e da altri paesi attraverso l’Ucraina – ha affermato Trzecheleb.

Mercoledì, l’organizzazione fondatrice della NSZZ “Solidarność” PKP LHS a Jamosh ha annunciato un picchetto davanti al consolato ucraino a Lublino.

READ  40 La migliore brucia grassi del 2022 - Non acquistare una brucia grassi finché non leggi QUESTO!

– Il mancato rispetto da parte della parte ucraina degli accordi per il trasporto ferroviario, così come l’embargo sui trasporti verso la Polonia attraverso l’Ucraina e il divieto di carico dei vagoni è una contromisura che potrebbe tradursi in perdite di trasporto per l’azienda. Agnieszka Kozierp ha informato il NSZZ “Solidarność” nella regione centrale e orientale – dall’Ufficio informazioni del consiglio di amministrazione – fino a circa il 30 percento.

Fonte foto chiave: Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.