Parata militare a Roma in occasione della Festa della Repubblica

Domenica si è svolta a Roma la parata militare della Festa della Repubblica. La festa commemora il referendum del 1946 in Italia in cui la maggioranza dei cittadini votò per l’abolizione della monarchia. La rassegna delle truppe e di tutte le formazioni delle forze dell’ordine si svolgeva tradizionalmente sul viale dei Fori Imperiali.

“In difesa della Repubblica, al servizio della Patria” è il tema della celebrazione di quest’anno.

Il 78° anniversario della nascita della Repubblica Italiana si è aperto con un inno cantato dal celebre cantante Claudio Baglioni sul viale che collega Piazza Venezia al Colosseo.

In tribuna erano occupati: il presidente Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio Giorgia Meloni e i ministri del suo governo, oltre ai presidenti di Senato e Camera dei Deputati, Ignacio La Russa e Lorenzo Fontana.

Veicoli militari e di polizia hanno circolato tra gli antichi monumenti lungo Roman Avenue e hanno marciato rappresentanti di tutti i rami delle forze armate e delle forze dell’ordine. Scoppiarono gli applausi dei persiani che correvano in fila davanti al tribunale d’onore.

Un quarto plotone di carabinieri a cavallo era accompagnato dal loro cane Priscilla, che indossava un mantello con i colori della bandiera italiana.

Hanno marciato agenti di polizia, tra cui agenti dell’antiterrorismo, rappresentanti dei vigili del fuoco, della Croce Rossa e dell’Unità di Protezione Civile. Al corteo hanno partecipato anche i sindaci delle città di tutto il Paese.

Elicotteri militari hanno sorvolato il viale. Cinque paracadutisti saltarono proprio davanti alla tribuna.

Nonostante la pioggia, migliaia di persone hanno assistito alla manifestazione.

Silvia Vysocca di Roma

Iscriviti alla newsletter con i testi più interessanti e migliori del sito

Zona premium

READ  Italia: mistero del maestro sconosciuto che dipinse i dipinti più antichi del Santo Franciszek

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto