Opere dai Musei Vaticani nell'ex residenza papale di Castel Gandolfo

I turisti che visitano l'ex residenza papale di Castel Gandolfo, trasformata in museo, possono ammirare anche i capolavori dei Musei Vaticani. I visitatori provenienti dalla Polonia potrebbero essere particolarmente interessati alla Chiesa polacca, che ha affreschi risalenti a 90 anni fa.

Dalla fine di marzo si possono ammirare a Castel Gandolfo due opere d'arte del XVI secolo: il dipinto “Il Redentore” di Antonio Allegri, detto il Correggio, e l'arazzo “La cattura miracolosa” di Raffaello.

Hanno aperto una nuova stagione espositiva al Palazzo Apostolico sul Lago Albano, trasformato in museo da Papa Francesco nel 2016. Recentemente si è deciso di ospitarvi regolarmente opere provenienti dai Musei Vaticani.

L'opera di Raffaello proviene da una collezione di arazzi commissionata da Papa Leone X per la Cappella Sistina. Raffigurano scene degli Atti degli Apostoli e sono esposti nella Stanza di Raffaello della Pinacoteca Vaticana.

“Il Soccorritore” è stato portato dalla Pinacoteca. Fu dipinto nel 1525 ed era destinato all'altare maggiore della Chiesa della Madonna della Misericordia a Correggio, luogo di origine dell'artista.

Un tour del palazzo di Castel Gandolfo, costruito nel XVII secolo, comprende stanze e stanze private dove trascorsero il loro tempo i papi successivi, più recentemente San Pietro. Giovanni Paolo II e Benedetto XVI: ufficio, biblioteca, camera da letto, sale delle udienze, ecc.

C'è anche una cappella polacca con due dipinti di Jan Henrik Rosen (1891-1982) nel 1933 su richiesta di Papa Pio XI. Questo Papa si sentì molto legato alla Polonia, essendo stato Ambasciatore Apostolico nel 1919-1921. Chiese al pittore polacco che le sue opere nella chiesa avessero un significato cristiano e storico.

Il primo dipinto mostra l'evento simbolico del Miracolo sulla Vistola, la Battaglia di Varsavia del 1920 – la Battaglia di Ossow con la figura centrale del sacerdote Ignacy Skorupka che regge una croce. Nel secondo dipinto, Rosen ritrasse il sacerdote frate Augustin Kortecki durante la difesa di Jasna Gora durante l'alluvione svedese del 1655.

READ  40 La migliore ukulele del 2022 - Non acquistare una ukulele finché non leggi QUESTO!

Il palazzo, in una cittadina vicino Roma, è stata la residenza estiva dei papi fin dai tempi di Urbano VIII. Il 23 marzo 2013 ha avuto luogo un evento senza precedenti nella storia della Chiesa: l'incontro con il neoeletto Papa Francesco Benedetto XVI, che si era dimesso dall'incarico tre settimane prima. Il Papa in pensione visse in questa residenza per due mesi dopo aver lasciato il Vaticano.

Da Castel Gandolfo Sylwia Wysocka

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto