Negazione definitiva! Swirski risponde a Sienkiewicz

“Contrariamente a quanto afferma il ministro Sienkiewicz, il Consiglio nazionale della radiodiffusione non trattiene i fondi dai media pubblici, ma li versa in depositi giudiziari. E questi soldi non sono sul conto del Consiglio nazionale della radiodiffusione”, ha sottolineato Maciej Swirski, capo del Consiglio nazionale della radiodiffusione. .

Il presidente del Consiglio nazionale della radiodiffusione, Maciej Swirski, ha parlato del sistema di finanziamento dei media pubblici.

Per saperne di più:

– Il liquidatore della Radio polacca attacca Swirski, chiede soldi al Consiglio nazionale delle radiodiffusioni e minaccia di portarlo in tribunale. Tuttavia, le iscrizioni nella cancelleria del tribunale nazionale devono ancora essere finalizzate

– Il vantaggio di Sienkiewicz su neoTVP Info. Tesi assurda: l'avvocato Wrzosek non dovrebbe essere voluto, ma dovrebbe ricevere l'Aquila Bianca

– Solo qui. il prof. Klinsky sulle azioni di Sienkiewicz: tipiche del governo autoritario. Si comporta come un comunista

Questa discussione è in corso dal 20 dicembre dell'anno scorso, ma ha raggiunto una nuova fase. Dopo che il ministro Sienkiewicz mi ha accusato di aver trattenuto illegalmente i canoni per i media pubblici e minacce correlate

– ha detto Swirsky in un post pubblicato online.

“KRRiT non smetterà di finanziare”

Contrariamente a quanto sostiene il ministro Sienkiewicz, il Consiglio nazionale delle radiodiffusioni non smette di finanziare i media pubblici, ma li deposita nei depositi giudiziari. Il denaro non si trova sul conto del Consiglio nazionale e finora è stato trasferito su un deposito giudiziario per i media pubblici.

– ha sottolineato il presidente del Consiglio nazionale della radiodiffusione.

Fanno eccezione Radio dela Nasse e Radio Poznań registrate come entità legalmente sciolte. Pertanto, il denaro loro dovuto veniva trasferito direttamente sui loro conti. Swirsky ha osservato che ciò varrebbe anche per le altre società regolarmente registrate come società liquidatrici.

READ  Sullivan: La Russia si sta preparando per un'invasione "molto brutale". L'obiettivo: "schiacciare" gli ucraini

Si prega di guardare il video completo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto