Lubowski/L'aquila dalla coda bianca è il messaggero della primavera; Più di 100 coppie si stanno già preparando a riprodursi nella zona

Più di 100 coppie di aquile dalla coda bianca si stanno preparando a riprodursi nel Voivodato di Lubuskie – ha detto al PAP Michal Bielewicz della Direzione regionale per la protezione ambientale di Gorzow Wielkopolskie. L'aquila dalla coda bianca è il più grande rapace nidificante nel nostro Paese.

Il clima primaverile nella contea di Lubuskie vede questi uccelli in pieno svolgimento. Bellewicz ha spiegato che lo scandaglio è un precursore del periodo più importante dell'anno per tutti gli uccelli, ovvero il periodo riproduttivo. Ha detto che le aquile dalla coda bianca stanno attualmente rinnovando i loro nidi o costruendone di nuovi nei loro territori, e stanno anche volando insieme, rafforzando i legami tra gli uccelli in coppia. Tutto questo per deporre le uova nella prima metà di marzo.

Le aquile dalla coda bianca sono i più grandi rapaci trovati in Polonia e allo stesso tempo uno degli uccelli che si riproducono più velocemente nel paese. Il lungo periodo di incubazione delle uova e di allevamento dei pulcini, che dura fino alla fine di agosto, fa sì che le aquile dalla coda bianca debbano affrettarsi per iniziare la stagione riproduttiva. Il processo di allevamento dei piccoli rappresenta una grande sfida anche per gli uccelli adulti, che devono fornire alla prole la quantità adeguata di cibo.

Il nido dell'aquila dalla coda bianca è una struttura che può pesare fino a una tonnellata ed è alta fino a 4 metri e ha un diametro di 2,5 metri. Questi uccelli scelgono per i loro nidi alberi enormi, spesso di oltre 120 anni, che garantiscono il mantenimento stabile dell'imponente struttura del nido, riferisce Michal Bielewitz. Non solo i nidi dell'aquila dalla coda bianca sono grandi, ma lo sono anche le sue aree di riproduzione, che possono coprire un'area da 60 a 300 chilometri quadrati.

READ  I bambini rifugiati iniziano la loro educazione nelle scuole di Stettino [zdjęcia]

Secondo i dati degli ornitologi della contea, nella contea di Lubuskie nidificano più di 100 coppie di questi uccelli, ovvero cinque volte di più rispetto agli anni '80. Nella zona le aquile dalla coda bianca sono costantemente curate dai naturalisti della Direzione regionale per la protezione dell'ambiente e della foresta di Lobosch e dagli ornitologi del Comitato per la protezione delle aquile.

“All’inizio del secolo scorso questo uccello era sull’orlo dell’estinzione, ma la capacità di adattarsi ai cambiamenti ambientali, unita alla protezione a lungo termine di questa specie, ha portato il numero di uccelli in Polonia a superare i 1,5 mila popolazioni nidificanti”. Coppie. “Ora è il terzo più grande d'Europa”, ha detto Michal Bilevic.

Ha aggiunto che l’aquila dalla coda bianca e i suoi habitat devono ancora essere protetti

“I dipendenti della RDOŚ, insieme ai forestali e ai membri del Comitato per la protezione dell'aquila, stanno cercando di trovare nuovi siti di riproduzione e creare attorno ad essi aree di protezione speciali. Un'altra misura importante per proteggere l'habitat dell'aquila dalla coda bianca è lasciare i vecchi alberi nelle foreste come potenziali luoghi di nidificazione”, ha osservato. Si tratta di proteggere le zone di alimentazione dell'aquila dalla coda bianca, che comprendono tra l'altro laghetti e laghetti, e di mantenere zone di silenzio sui laghi.

Ha notato che nella regione di Lobosch è più facile avvistare le aquile dalla coda bianca nelle valli dei grandi fiumi: Odra, Warta e Notic, così come vicino a complessi di stagni e laghi dove cacciano uccelli acquatici e pesci.

Bielewicz ha anche affermato che l'aquila dalla coda bianca è di grande importanza ecologica perché cacciando animali malati o deboli, svolge funzioni salutari nell'ambiente, garantendo che le popolazioni delle specie presenti nel suo menu siano mantenute ad un alto livello di salute. Come il falco pescatore, è anche una specie importante per l'Indice di Qualità Ambientale.

READ  Giornate giubilari del Centro nazionale delle scienze – nel mese di maggio a Bydgoszcz

Le femmine dell'avvoltoio dalla coda bianca pesano fino a 6 kg e la loro apertura alare raggiunge i 2,5 metri, mentre i maschi sono solo leggermente più piccoli.

Gli uccelli adulti, di età superiore ai 5 anni, sono di colore marrone scuro, hanno il collo e la testa chiari, la coda bianca come la neve e il becco giallo spesso. Possono vivere fino a 30 anni. Le coppie si accoppiano per la vita e solo dopo la morte di un partner ne cercano un altro.

L'aquila dalla coda bianca in Polonia è una specie rigorosamente protetta, la cui protezione richiede anche l'implementazione di zone di protezione speciali, e a livello europeo la specie è protetta dalla cosiddetta Direttiva Uccelli e da numerosi accordi internazionali. (porta)

La scienza in Polonia, Rafał Pogrezybny

Asma /i/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto