L'integratore di mirtillo rosso dà agli atleti una sferzata extra di energia

In una serie di esperimenti condotti sui corridori, l’assunzione di integratori di mirtilli rossi ha migliorato le loro prestazioni. Secondo i ricercatori, i mirtilli aiutano a produrre energia.

Come sottolineano gli scienziati della Concordia University (Canada), anche una piccola differenza nei risultati tra gli atleti professionisti può determinare la vittoria o la sconfitta.

“Nel caso dei migliori atleti, qualsiasi vantaggio può far sì che l'atleta salga sul podio anziché finire al quinto posto”, dice il professore. Andreas Bergdahl, autore della pubblicazione apparsa sulla rivista Physical Activity and Nutrition.

In una serie di esperimenti che hanno coinvolto 14 corridori allenati, gli scienziati hanno esaminato l'effetto degli integratori di mirtilli rossi assunti per 28 giorni.

I partecipanti venivano regolarmente sottoposti ad un allenamento di resistenza almeno 5 giorni a settimana. Nello studio hanno corso 1,5 chilometri e 400 metri.

“Abbiamo scelto queste distanze per testare l'effetto dell'estratto di mirtillo rosso su diversi sistemi energetici del corpo”, spiega Francis Parenteau, uno degli scienziati.

“La corsa dei 400 metri è più breve, più intensa e dipende dal sistema anaerobico. Nella corsa dei 1500 metri, il corpo utilizza il sistema aerobico, ma è comunque più breve di quello che normalmente percorrono gli atleti. Poiché gli atleti non si allenano quotidianamente a questa distanza, possiamo isolare gli effetti dell’allenamento come una delle variabili”, spiega il ricercatore.

Oltre al tempo necessario per percorrere ogni distanza, i ricercatori hanno misurato il livello di acido lattico nel sangue, che è un indicatore di affaticamento muscolare e di mancanza di ossigeno.

Inoltre, hanno utilizzato uno speciale dispositivo portatile per controllare i livelli di ossigeno nei muscoli prima, durante e dopo la corsa.

READ  Presidente Generale: Esplorare i confini tra umanità e tecnologia

Si è riscontrato che i risultati delle gare dei 1500 m sono migliorati, sebbene i risultati della gara dei 400 m siano rimasti gli stessi.

Tuttavia, su entrambe le distanze, si è verificata una significativa diminuzione della concentrazione di acido lattico e un miglioramento dell’ossigenazione muscolare.

Gli scienziati spiegano che i mirtilli rossi sono particolarmente ricchi di polifenoli, antiossidanti naturali che proteggono il corpo dai radicali dannosi prodotti durante l'esercizio.

“La cosa bella è che si tratta di un ingrediente naturale. Aiuta nella produzione di energia che migliora le prestazioni atletiche. Tuttavia, non stiamo parlando di stimolanti. Gli atleti possono trarre beneficio anche solo mangiando mirtilli rossi”, afferma il professor Hans Bergdahl.

Maggiori informazioni http://dx.doi.org/10.20463/pan.2023.0032 (PAP)

Marek Matacz

con/otto/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto