- Advertisement -spot_img
HomescienceLegge sull'assistenza ai cittadini ucraini e la creazione del Consiglio per l'istruzione...

Legge sull’assistenza ai cittadini ucraini e la creazione del Consiglio per l’istruzione dei rifugiati – Conferenza stampa con la partecipazione dell’amministrazione del Ministero dell’istruzione e della scienza – Ministero dell’istruzione e della scienza

- Advertisement -spot_img

La legge sull’assistenza ai cittadini ucraini e la creazione del Consiglio per l’istruzione dei rifugiati – conferenza stampa con la partecipazione dell’amministrazione MEiN إدارة

09.03.2022

La legge sull’assistenza ai cittadini ucraini e la creazione del Refugee Education Council sono tra i temi principali della conferenza odierna con la partecipazione della direzione del MEiN. Durante l’incontro sono state presentate soluzioni che avrebbero fornito agli studenti ucraini l’accesso all’istruzione, oltre a consentire loro di continuare i loro studi e la carriera di ricerca in Polonia. Alla conferenza hanno partecipato il ministro Przemyslaw Czarnik e i viceministri Daryusz Piontkovsky, Marzena Maciaczyk, Tomasz Rzymkowski e Włodzimierz Bernacki.

Da sinistra, il ministro Przemyslav Ksarnik, il viceministro Daryusz Piontkovsky, il viceministro Marzyna Macaček, il viceministro Włódzimierz Bernaki, il viceministro Tomasz Rzymkovsky e la portavoce della stampa Anna Ostrowska.  Il viceministro Piontkovsky in piedi al microfono.  Sfondo rosso e bianco e schermo con testo.

Il ministro Przemysław Czarnek ha presentato soluzioni relative all’istruzione, all’istruzione superiore e alla scienza che sono state adottate dal gabinetto nella legge sull’assistenza ai cittadini ucraini, o la cosiddetta legge speciale. Il capo del MEiN ha indicato che la migliore forma di inclusione dei bambini ucraini nel sistema educativo polacco è la creazione di dipartimenti preparatori.

– Avere bambini ucraini che non parlano polacco frequentano le lezioni con bambini polacchi può esercitare ulteriore pressione su di loro. Risparmiamo loro questa pressione, ha detto il ministro Przemyslav Ksarnik, i bambini ucraini ne hanno già abbastanza. Il più grande beneficio per questi bambini sarà quello di organizzare l’educazione per loro nel proprio ambiente, tra di loro. Quindi, sono state create le unità preparatorie. Il ministro dell’Istruzione e della Scienza ha indicato che questi dipartimenti insegneranno la lingua polacca e si prepareranno per le prossime fasi dell’istruzione.

READ  SpaceX lancerà il suo terzo Starlink consecutivo [webcast]

Il capo del MEiN ha sottolineato che una tale soluzione preparerebbe i bambini a due possibilità: rimanere in Polonia o tornare in Ucraina. Allo stesso tempo, ha indicato che i dipartimenti preparatori possono operare al di fuori delle scuole e utilizzare infrastrutture non destinate a scopi educativi. Ha citato come esempio l’Education Development Center. Un dipartimento preparatorio sarà aperto presso il Centro di formazione ORE a Sulejówek, dove verrà fornita istruzione ai bambini provenienti dall’Ucraina.

READ  Educazione dei bambini ucraini nelle scuole polacche. Due sistemi tra cui scegliere [POSŁUCHAJ] - Varsavia e Mazovia - le ultime notizie in RDC

– Per i bambini ucraini stiamo creando il sistema meno invasivo per garantire l’assistenza educativa – ha aggiunto il ministro dell’Istruzione e della Scienza.

Come il ministro degli Esteri del MEiN, Dariusz Piontkowski, ha fatto riferimento alla questione della creazione di unità preparatorie: – Siamo consapevoli che sarà difficile trovare diverse migliaia di insegnanti che parlino ucraino. Pertanto, i dipartimenti preparatori insegneranno principalmente agli insegnanti polacchi in materie specifiche, compresi gli insegnanti di lingua polacca. Le classi preparatorie sono anche un luogo per insegnanti ucraini che conoscono almeno un po’ di polacco. Il viceministro Daryusz Piontkovsky ha osservato che aiuteranno gli studenti ucraini a comprendere i contenuti forniti dagli insegnanti polacchi.

Le questioni relative alla scienza e all’istruzione superiore incluse nel diritto privato sono state presentate dal viceministro Włodzimierz Bernacki. Ha sottolineato che le soluzioni proposte consentono agli studenti ucraini di continuare i loro studi in Polonia e che i membri del personale docente e di ricerca lavorano nelle università e negli istituti di ricerca polacchi.

– Gli studenti e i cittadini ucraini residenti in Polonia hanno diritto a benefici e benefici simili ai benefici sociali degli studenti polacchi, ovvero in relazione a borse di studio o accesso all’alloggio – ha affermato il viceministro Włodzimierz Bernacki. – Il diritto privato prevede la possibilità di assunzione di personale docente o di ricerca non competitivo che lavora in istituti di ricerca e istruzione in Ucraina. Il viceministro ha aggiunto che potranno lavorare qui in Polonia.

READ  Gli astronomi identificano un pianeta realistico con due soli, come 'Tatooine' di Star Wars

Il segretario di Stato del Ministero della scienza e dell’istruzione superiore, Włodzimierz Bernacki, ha affermato che anche il Centro nazionale delle scienze e l’Agenzia nazionale per gli scambi accademici hanno preparato programmi appropriati. I progetti sono legati al finanziamento per il reclutamento e la ricerca di docenti, nonché al sostegno per gli studenti ucraini.

READ  Gli scienziati sviluppano un sistema a guida laser in grado di inviare un veicolo spaziale su Marte in 45 giorni

Il capo del MEiN ha più volte sottolineato che tutte le attività di assistenza non devono interrompere il processo educativo nelle scuole polacche. – Il nostro compito prioritario è garantire che i bambini nelle scuole polacche nonostante la crisi umanitaria, nonostante la guerra in Ucraina, nonostante ne abbiamo già accettati 1.300.000. Ha osservato che i rifugiati possono continuare la loro istruzione senza interruzioni, prepararsi per gli esami ed essere promossi al grado successivo o agli esami finali.

Durante la conferenza, il ministro dell’Istruzione e della Scienza Przemyslav Kzarnik ha anche annunciato la nomina del Consiglio per l’istruzione dei rifugiati. I membri del Consiglio analizzeranno la situazione relativa al flusso di rifugiati dall’Ucraina alla Polonia su base continuativa nel contesto dell’istruzione, della scienza e dell’istruzione superiore.

Maggiori informazioni sulle soluzioni relative all’istruzione e all’istruzione superiore nel disegno di diritto privato.

video

Immagini (2)

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Stay Connected
16,985FansLike
2,458FollowersFollow
61,453SubscribersSubscribe
Must Read
- Advertisement -spot_img
Related News
- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here