La temperatura è importante. I ricercatori hanno scoperto perché l’alcol caldo ha il sapore di una quantità maggiore di alcol

Quando si parla di alcol, la disposizione delle principali molecole chimiche che lo compongono è molto importante. Il modo in cui percepiamo le singole bevande alcoliche può dipendere in gran parte dalle strutture formate dalle molecole di etanolo e acqua a diverse temperature.

Secondo i ricercatori cinesi – e gli intenditori di tutto il mondo – la birra è meglio servirla fresca. La bevanda viene quindi rinfrescata maggiormente rispetto a quando viene servita a temperatura ambiente. Il whisky, invece, migliora quando fa caldo Gusto alcolico caratteristico.

Perché sta succedendo? Secondo gli scienziati dell’Accademia cinese delle scienze, la risposta sta in… Struttura molecolare di una particolare bevanda. Il modo in cui sono disposte le molecole che lo compongono determina quanto bene vogliamo servire le bevande contenenti etanolo a diverse temperature.

Va subito notato che la ricerca condotta dagli scienziati sul gusto di diverse bevande alcoliche – pubblicata sulla rivista “Mada” – In collaborazione con un’azienda cinese che produce baijiu. Il Baijiu è un forte alcol distillato da cereali fermentati. L’interesse per il motivo per cui la temperatura di un alcol influisce sul suo gusto percepito è stato quindi di interesse pratico.

Più specificamente, i ricercatori erano interessati all’effetto di due fattori sul comportamento delle molecole di acqua ed etanolo. Il primo era la temperatura. il secondo ABV (alcol in volume) – Un indicatore standard che determina la percentuale in volume di una determinata bevanda che contiene etanolo. L’ABV misura il numero di millilitri di etanolo puro presenti in 100 millilitri di soluzione a 20°C.

Gli scienziati hanno utilizzato birra, whisky e vino di riso per lo studio Spettroscopia di risonanza magnetica nucleare. Una tecnica comune in medicina viene utilizzata anche in chimica. Con le simulazioni al computer, ciò ha permesso ai cinesi di osservare gli alcoli a livello molecolare.

READ  Esperti: le regioni della tundra e della taiga soffriranno più di altre a causa dei cambiamenti climatici

Prima di tutto, gli scienziati erano interessati Tensione superficiale dei liquidi. Come previsto, all’aumentare dell’ABV, questo tasso diminuiva. Tuttavia, ciò non è avvenuto in modo uniforme, come si aspettavano i ricercatori, ma solo in parti “separate”. Questi frammenti erano il risultato di cambiamenti nella disposizione dei gruppi di etanolo e delle molecole d’acqua.

Gli scienziati hanno scoperto che le molecole di etanolo e acqua che compongono l’alcol possono formarsi Piramidi compatte o catene lunghe ed estese. Più la bevanda è fredda e la gradazione alcolica è bassa, più “piramidi” contiene. Ciò ha influito sul suo gusto.

– Quando la temperatura diminuisce la struttura diventa più compatta. Ed è per questo che La birra ghiacciata è più rinfrescante – Dice “Nuovo Mondo” Li Jiangautore principale dello studio.

È vero il contrario: più calda è la bevanda e più alto è il grado alcolico, più molecole ha nelle catene. impatto? Più bruciore e retrogusto alcolico.

New Scientist ha chiesto un commento, Gavin Sachs della Cornell University sottolinea che è molto difficile combinare la struttura molecolare della soluzione con il suo gusto. Il gusto bruciante dell’etanolo stimola gli stessi recettori che rispondono al calore. Pertanto, non è facile determinare quali proprietà – temperatura, interazioni con la saliva umana o disposizione delle molecole – siano responsabili Che sapore ha l’alcol?.

Bere alcol in grandi quantità è dannoso per la salute. È noto da molto tempo. Tuttavia, per molto tempo si è creduto che esistesse una dose minima di alcol che non causava alcun danno se consumata. E ancora: un bicchiere di vino, ad esempio, può fare bene al nostro corpo.

READ  Inquinamento luminoso – è ancora troppo buio per notare questo problema in Polonia?

Questa opinione è sbagliata. Due anni fa, un ampio studio ha scoperto che anche piccole quantità di alcol Accelerare l’invecchiamento cerebrale. Più precisamente, causano una significativa perdita di tessuto cerebrale. Anche nel 2022 un’analisi lo dimostra L’alcol è particolarmente dannoso per i giovanimeno di 40 anni.

Probabilmente non esiste una dose sicura di alcol.

fonti: nuovo mondo, Tema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto