Italia/Papa ​​a Verona: Seminiamo speranza, non morte


All’insegna dello slogan “Arena della pace – dove giustizia e pace si baciano” si è svolto nell’antico anfiteatro di Verona l’incontro del Papa con oltre 12.000 persone.


Vedendo l’abbraccio di un uomo d’affari israeliano ucciso da Hamas e di un palestinese il cui fratello è stato ucciso durante il conflitto, Francesco ha detto: “Quando vedete il loro abbraccio, ciascuno di voi chiede a Dio la pace nei propri cuori”.

Aiutaci a costruire il nostro sito web

Sostengo


“Hanno avuto il coraggio di abbracciarsi. Questa non è solo una testimonianza di coraggio e di desiderio di pace, ma anche un progetto per il futuro”, ha aggiunto il Papa.


“I nostri dolori, le nostre sofferenze ci hanno avvicinato e ci hanno portato al dialogo per creare un futuro migliore”, hanno sottolineato entrambi: “Siamo imprenditori e crediamo che la pace sia lo sforzo più grande”.


Nel corso della sua visita a Verona, il Papa ha visitato un carcere dove ha pranzato con i detenuti e il personale. Disse loro: “Dio perdona sempre e perdona ogni cosa”.


Francesco ha celebrato una messa alla presenza di circa 31mila fedeli allo Stadio Pentecoste.


Nella sua omelia ha sottolineato: “Tutti abbiamo bisogno del consenso”; “Nella nostra anima, in famiglia, in città, nella comunità, sul posto di lavoro.”


«L’opposto del consenso è la guerra, il combattersi a vicenda», ha aggiunto il Papa. (PAB)

READ  L'Italia femminile è sconfitta! I giocatori di pallavolo polacchi hanno iniziato alla grande nella Nations League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto