Incendio in una raffineria russa. Media: Questa è un'operazione privata

I droni ucraini avrebbero dovuto attaccare la raffineria di petrolio russa a Ryazan. Testimoni oculari hanno detto di aver sentito un rumore seguito da diverse esplosioni. Le prime informazioni indicano che non ci sono state vittime, ma le perdite e le distruzioni sono state ingenti. I media ucraini, citando fonti della Direzione principale dell'intelligence del Ministero della difesa nazionale, affermano che si trattava di un'operazione di servizi speciali.

L'attacco è avvenuto nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio. Droni ucraini Avrebbero dovuto sparare Raffineria di petrolio nella città russa di Ryazan, dove è scoppiato un incendio. Al momento non ci sono informazioni su possibili vittime, ma ci sono notizie di gravi danni sul luogo dell'attacco.

Incendio in una raffineria russa. Sono stati utilizzati i droni

Ha aggiunto: “L’obiettivo militare a Ryazan è stato colpito. Ci sono danni significativi” – riporta il sito Ukrainska Pravda, citando un rappresentante dell'intelligence militare ucraina (HUR).

Inoltre, il portale riporta – citando anche fonti militari – che l'attacco a… La raffineria russa era distintiva pratico Direzione principale dell'intelligence del Ministero della difesa dell'Ucraina.

Vedi: Ucraina e Russia avrebbero dovuto negoziare una tregua. È trapelato un documento riservato

Testimoni oculari affermano che intorno alle 3 del mattino hanno sentito un forte scoppio seguito da diverse esplosioni. Leggiamo sui media russi che “al momento gli agenti stanno lavorando nella raffineria di petrolio. Secondo i dati preliminari, non ci sono vittime”.

Incendio in una raffineria russa. “scopi legittimi”

È noto che i dettagli di questo incidente saranno indagati dalle agenzie. I media confermano che le operazioni di intelligence speciale di solito non vengono commentate ufficialmente dai servizi, ma il Ministero della Difesa ucraino ha affermato che le raffinerie che riforniscono l'industria delle armi russa Un obiettivo legale e legittimo per le forze ucraine.

READ  Una volta ho tenuto a distanza la Russia. Ora Putin è il cattivo Satrapo.

La raffineria di Ryazan appartiene a Rosneft, che in precedenza era un obiettivo dei servizi ucraini. Il 24 aprile Kiev ha attaccato due basi Rosneft con droni, distruggendo almeno 26.000 basi. Metri cubi di carburante russo.

Secondo il politologo Taras Zahorodny, citato da Unian, i servizi di sicurezza ucraini stanno sistematicamente distruggendo la principale industria russa che genera il bilancio russo, vale a dire il settore dei carburanti.

Per saperne di più

Vuoi rimanere aggiornato con le ultime novità?

Siamo nell'app per il tuo telefono. Controllaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto