Imparare il cinese stimola entrambi i lobi temporali – Rapduma.pl

Nuove prove suggeriscono che imparare il cinese e imparare a scrivere i caratteri cinesi può sviluppare tutta una serie di abilità cognitive che non possono essere sviluppate imparando altre lingue e sistemi di scrittura.

Uno studio condotto dagli scienziati della British Wellcome Believe Foundation ha scoperto che “le persone che parlano cinese mandarino usano entrambi i lobi temporali del cervello per comprendere il linguaggio”. Questo è molto diverso dagli anglofoni che usano solo il lobo temporale sinistro. La differenza è netta perché, secondo le informazioni della BBC, i parlanti cinesi “usano l’intonazione per distinguere significati completamente diversi delle singole parole”.

Oltre alle differenze tonali uniche della lingua cinese, praticare la scrittura a mano, in particolare i caratteri cinesi, aiuterà a sviluppare capacità motorie, imparare forme e lettere, riconoscere visivamente la grafica e mantenere la mente acuta. Utilizzando la risonanza magnetica, i ricercatori hanno scoperto che l’attività neurale nei bambini che praticavano la digitazione a mano era più potenziata e “simile a quella degli adulti” rispetto ai bambini che semplicemente guardavano le lettere. Rispetto all’inglese, che è per lo più lineare e scritto da sinistra a destra, i caratteri cinesi hanno una struttura più complessa e sono scritti con tratti nelle quattro direzioni: su, giù, sinistra e destra. Il movimento sequenziale delle dita e delle mani per creare la forma attiva l’attività neurale nel cervello degli studenti, responsabile dell’azione, del pensiero e della memoria spaziale.

Le prove dimostrano anche che esiste una relazione tra l’apprendimento del cinese e le competenze matematiche. Ricercatori neozelandesi hanno notato che “i bambini asiatici che imparano la propria lingua sembrano avere una migliore comprensione dei concetti matematici rispetto ai bambini di lingua inglese” e suggeriscono che ciò è dovuto al fatto che durante il processo naturale di acquisizione della lingua cinese, lo studente impara e rafforza i concetti matematici di base (White et al., 2001). Le abilità matematiche sono incluse nella scrittura dei caratteri perché includono abilità come contare, raggruppare, organizzare e identificare somiglianze e differenze.

READ  Hai cattivo gusto nei film? Potrebbe essere colpa della tua mente

Sebbene la ricerca sulla relazione tra l’apprendimento del cinese e le funzioni cognitive non sia ancora conclusiva o esaustiva, esistono prove evidenti che suggeriscono che l’apprendimento dei toni e dei caratteri cinesi costituisce un’ulteriore dimensione dell’apprendimento della lingua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto