Il Ministero della Scienza e dell’Istruzione Superiore vuole rendere più pratica la formazione alle professioni mediche

È stato sottoposto a consultazione pubblica un regolamento del Ministro della Scienza che stabilisce che gli studi di prima fase in infermieristica, ostetricia e servizi medici di emergenza possono essere intrapresi solo come studi di natura pratica. Attualmente, le università possono offrire un’istruzione come studi con un profilo accademico pratico o generale.

Il progetto di regolamento del Ministro della Scienza che modifica il regolamento sugli standard di formazione per la preparazione alla professione di medico, dentista, farmacista, infermiere, ostetrica, diagnostico di laboratorio, fisioterapista e paramedico è stato sottoposto a consultazione pubblica il 3 giugno.

È stato suggerito che gli studi del primo corso in Infermieristica, Ostetricia e Servizi medici di emergenza possano essere intrapresi solo come studi con un profilo pratico (questi studi sono strettamente legati all’uso pratico delle competenze e delle conoscenze acquisite durante i semestri – PAP). Attualmente, quando si crea un programma, un’università può scegliere il profilo di questi studi, il che significa che possono svolgerli come studi pratici e come studi accademici generali (si tratta di studi strettamente legati alle attività scientifiche di una particolare università – PAP ).

La formazione professionale sarà condotta in un laboratorio di ecografia, pronto soccorso ospedaliero, struttura forense o obitorio ospedaliero, nonché reparti di anestesia e terapia intensiva dotati di sala operatoria.

“La soluzione progettata presuppone che le lezioni si concentreranno sullo sviluppo di competenze pratiche, che rappresentano una risposta alle aspettative del mercato del lavoro”, è stato sottolineato nella valutazione dell’impatto normativo.

Il progetto ha inoltre dettagliato e ampliato l’elenco dei risultati formativi che preparano alla pratica come infermiere, ostetrica e paramedico.

Le modifiche entreranno in vigore dall’inizio dell’anno accademico 2024/2025. “Pertanto, l’anno accademico 2023/2024 è l’ultimo anno in cui l’educazione ha iniziato a preparare alle professioni di infermiere, ostetrica e paramedico sulla base dei principi esistenti, e continuerà su questi principi fino alla fine del ciclo educativo che ho iniziò.” Menzionato nella descrizione del progetto. (porta)

READ  Lublino / Il professor Wojciech Zalowska è stato rieletto rettore dell'Università di Medicina

Anita Karowska

akar/marchio/

La Fondazione PAP consente la ristampa gratuita degli articoli dal sito web Nauka w Polsce, a condizione che ci informiate via e-mail una volta al mese sull’utilizzo del sito web e forniate la fonte dell’articolo. Sui portali e sui siti web si prega di includere il seguente link: Fonte: Naukawpolsce.pl, e nelle riviste, spiegazioni: Fonte: Nauka w Polsce – Naukawpolsce.pl. Il permesso di cui sopra non si applica a: informazioni della categoria “Mondo” ed eventuali fotografie e materiale video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto