Il licenziamento del generale Zalushny è stato un grosso errore del presidente dell'Ucraina

Il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko ritiene che la decisione del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj di rimuovere il generale Valery Zalushny dalla carica di comandante in capo delle forze armate sia stata un “grosso errore”. Come ha affermato in un'intervista al quotidiano italiano “La Repubblica”, l'Ucraina ha bisogno di un governo di unità nazionale.

In una conversazione pubblicata martedì, Klitschko ha detto: Załużny “per due anni ha difeso con successo il nostro Paese contro l'esercito più grande e potente del mondo, e ognuno di noi lo considera il nostro più importante difensore”.

“Il presidente avrebbe dovuto spiegare le ragioni della decisione, che ha scioccato ogni ucraino. Molti sono rimasti scioccati”, ha aggiunto Klitschko.

In seguito ha detto: “Purtroppo, anche durante la legge marziale, quando abbiamo bisogno dell'unità di tutte le forze politiche e dei cittadini – perché questo è lo strumento per vincere la guerra – la lotta politica continua”. “Alcuni politici mettono le loro ambizioni al di sopra degli interessi dello Stato”, ha osservato il sindaco di Kiev.

Klitschko ha anche sottolineato che costruire un'opposizione contro il presidente Zelenskyj è stato un “grosso errore”.

“Sarà un'idea molto intelligente per lui raggruppare le forze attorno a lui. Questa sarà la chiave del successo”, ritiene Klitschko. Secondo lui, la creazione di un governo di unità nazionale servirà a questo scopo.

Ordina una newsletter con i testi più interessanti e migliori sul sito

Zona premium

READ  40 La migliore Presepe del 2022 - Non acquistare una Presepe finché non leggi QUESTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto