Ha perso una gamba in un incidente in miniera. Non può accettare la decisione dello ZUS

L’incidente è avvenuto l’8 marzo 2009. Jacek Tomczak aveva allora 19 anni e lavorava da cinque mesi nella miniera di carbone Sosnica a Cluj. È caduto tra due locomotive, che gli hanno schiacciato una gamba. In ospedale apprese che Moot non poteva essere salvato. È necessaria la disconnessione – Si legge sulla Tri-City “Gazetta Viborza”.

Il resto dell’articolo è sotto il video

Guarda anche: Ha costruito un business enorme, uno dei più grandi d’Europa! – Marta Poltorak in business class

L’azienda gli ha offerto un lavoro in una forma diversa, quindi ha chiesto la pensione. La Commissione ZUS ha dichiarato l’invalidità parziale al lavoro. – Dopo aver parlato con i miei genitori, ho deciso che avrei dovuto lavorare. Ho cercato di essere il più attivo possibile. Ma muoversi con una gamba protesica esercita pressione sulla colonna vertebrale. Ho anche la gamba destra debole, perché per salvare la gamba sinistra i medici hanno tagliato i nervi del lato destro e hanno cercato di ripristinarle la circolazione. Oltre a ciò ci sono anche problemi di salute mentale – il trauma dell’incidente ci accompagna ancora – dice il signor Jacek in un’intervista al giornale.

Dopo 15 anni ha chiesto la pensione. Tuttavia, il medico legale ha affermato che l’uomo non aveva la pensione ed era ancora in grado di lavorare.

Nella motivazione dello ZUS si legge: “L’assicurato si è adattato alla perdita di un arto nei limiti delle sue capacità – ha una protesi, si muove con una stampella e lavora da molti anni in ufficio. Al momento dell’amputazione, era un minatore, ma aveva pochi mesi in questa professione e aveva solo esperienza nell’istruzione pubblica, e si decise che le decisioni non dovevano essere prese sulla base del lavoro fisico a breve termine, ma dell’adattamento ai limiti di molti. anni Nell’ambiente professionale il deficit di fitness è già piccolo“- si legge nella “Gazeta Wyborcza”.

READ  10 La migliore armadietti bagno del 2024 - Non acquistare una armadietti bagno finché non leggi QUESTO!

Sig. Jaseka ha un forte senso di ingiustizia. Ritiene che se avesse richiesto la pensione subito dopo l’incidente, l’avrebbe ottenuta. – Mi sono sentito come se avessi ricevuto un pugno in faccia – ammette. Come se ciò non bastasse, ha recentemente perso il lavoro. – L’azienda non poteva più aspettare la decisione dello ZUS e ha dovuto licenziarmi. E nel mercato del lavoro aperto sono un dipendente poco attraente – dice in un’intervista al giornale.

Krzysztof Cieszyński, portavoce regionale della ZUS nel Voivodato della Pomerania, rispondendo alle domande del quotidiano, Una pensione è disponibile per coloro che non sono in grado di lavorare in modo remunerativo a causa di problemi di salute dopo determinate condizioni

– Il diritto alla pensione per invalidità lavorativa è concesso alle persone che soddisfano tutte le seguenti condizioni: non sono in grado di lavorare, hanno un periodo assicurativo adeguato alla loro età e sono invalidi al lavoro durante o meno il periodo contributivo – i periodi contributivi specificati nella legge o entro 18 mesi dalla loro cessazione – spiega.

ZUS: Al momento dell’esame, Mr. Jacek ha potuto lavorare

Quando Cieszyński fu visitato da un medico certificatore nell’aprile di quest’anno, Sig. Jacek poteva lavorare, quindi non soddisfaceva una delle condizioni previste dalla legge per il pagamento della pensione.

Valuta la qualità dei nostri articoli:

Il tuo feedback ci aiuta a creare contenuti migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto