Guerra in Ucraina, Berdyansk. Uno dei collaboratori e organizzatori della camera di tortura è morto nell’esplosione di un’auto

A Berdyansk, nella regione di Zaporozhye, un collaboratore e uno degli organizzatori della camera di tortura per gli interrogatori dei prigionieri ucraini è morto nell’esplosione della sua auto, ha informato l’intelligence militare ucraina (HUR). La dichiarazione dell’intelligence sottolinea che “ci sarà la giusta vendetta per ogni crimine di guerra”.

L’intelligence militare ucraina HUR ha riferito che un collaboratore e uno degli organizzatori di una camera di tortura per l’interrogatorio dei prigionieri di guerra ucraini a Berdyansk occupata dai russi è morto nell’esplosione di un’auto.

“Il 5 maggio 2024, intorno alle 9:40, una Ford Kuga è esplosa a Berdyansk temporaneamente occupata, nella regione di Zaporizhzhya”, ha detto l’agenzia di intelligence su Telegram. Ha aggiunto che l’auto apparteneva a uno dei collaboratori e organizzatori della sala delle torture. L’annuncio conteneva il suo nome e cognome.

Leggi tutto: Ucraina. Gli eventi più importanti delle ultime ore

HUR: Un collaboratore è morto nell’esplosione di un’auto

Il comunicato stampa afferma che “a seguito dell’esplosione è stato ucciso un uomo considerato un collaboratore che aveva partecipato alla tortura dei prigionieri di guerra ucraini”. La dichiarazione sottolinea che “il Consiglio per i diritti umani del Ministero della difesa ucraino afferma che ci sarà un giusto pagamento per ogni crimine di guerra”.

Ha spiegato che il defunto era uno degli organizzatori della sala delle torture nella colonia correzionale n. 77 a Berdyansk, dove lavorava per le autorità di occupazione.

Esplosione dell’auto dell’organizzatore del campo di torturafacebook.com/berdmisk

Anche l’amministrazione militare della città di Berdyansk ha segnalato l’esplosione sulla sua pagina Facebook personale. Sono state pubblicate anche le immagini che mostrano molto probabilmente un’autovettura appartenente alla persona accusata di collaborazionismo. Nel comunicato si legge: “Oggi, 5 maggio, un dipendente dell’insediamento di occupazione è stato liquidato e un ordigno esplosivo è stato piazzato sotto un’auto. Il traditore è morto immediatamente per le ferite riportate”.

READ  Altri tornado colpiscono gli Stati Uniti. Ci sono morti e il numero dei feriti aumenta

Fonte immagine principale: facebook.com/berdmisk

Torna in alto