Gli esseri umani si sono addomesticati come maiali, cavalli e cani? Ricerche e conclusioni sorprendenti Aumentare la gentilezza

Scimpanzé, elefanti e cani potrebbero essersi addomesticati. E forse anche altri tipi di animali. E tra loro c'è un uomo.

A volte le grandi idee arrivano agli scienziati in circostanze insolite. Il professor Brian Hare, un antropologo evoluzionista della Duke University, ha avuto un'illuminazione mentre era seduto ubriaco in una banya (sauna) nella remota Siberia. Questo è successo vent'anni fa, quando studiava per il dottorato ad Harvard. È venuto in Russia a causa di un esperimento insolito, avviato dal Dr. Dmitry Belyaev (morto nel 1985) e ha lavorato ininterrottamente dal 1959 presso l'Istituto di citologia e genetica vicino a Novosibirsk.

Più di mezzo secolo fa, gli scienziati russi decisero di verificare se l'ibridazione e la selezione degli animali in base al loro comportamento avrebbero portato all'emergere di una popolazione a misura d'uomo. Si scopre che le volpi argentate allevate in questo modo diventano meno spaventate dalle persone di generazione in generazione e alla fine iniziano a scappare allegramente per incontrarle e farsi accarezzare. In altre parole, sembrano cani. Sono anche fisicamente interessanti: hanno orecchie flosce, un muso più piccolo, una coda più corta e piegata e macchie sulla pelliccia.

Queste somiglianze interessavano molto la lepre. A metà degli anni '90 riuscì a scoprire qualcosa di molto interessante nel comportamento dei cani (indipendentemente, questo fu scoperto anche dallo scienziato ungherese Josef Topal): sono molto sensibili ai gesti umani, ad esempio indicare una determinata direzione o luogo. Inoltre possono leggere i gesti di quasi tutti, non solo del proprietario. Usano spontaneamente quei segnali che hanno dietro di sé un intento comunicativo e ignorano il resto. Queste capacità sono quindi sorprendentemente simili a quelle osservate nei neonati. E unico perché, ad esempio, i nostri cugini evolutivi moderni più vicini, gli scimpanzé, non si sono evoluti così lontano. Proprio come gli antenati dei cani e dei lupi.

READ  Gli scienziati si stanno rendendo conto che una ricorrente e misteriosa esplosione radiofonica dallo spazio sembra stranamente familiare

Polizza n. 11/2024 (3455) del 5 marzo 2024; ScienceProjektPulsar.pl; pagina 66

Titolo originale del testo: “Razze di gentilezza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto