Gli archeologi rimasero stupiti. Hanno trovato un “pugnale extraterrestre”.

Il pugnale trovato ad Alaca Höyük è di ferro
meteora. Questi materiali furono ampiamente utilizzati, tra gli altri: dagli Ittiti, che acquisirono questa maestria nella metà del II millennio aC, antico popolo di origine indoeuropea. Vivono in Anatolia dal 2000 a.C., ma non si sa ancora da dove provengano. L'impero ittita si estendeva su gran parte dell'Anatolia, parti del Levante settentrionale e dell'alta Mesopotamia. La mancanza di confini naturali dello stato ittita lo rese un facile bersaglio per le invasioni. Secondo le conoscenze attuali, il crollo definitivo dell'impero fu causato da una siccità che colpì l'Anatolia nel 1198-1196 a.C.

Sfortunatamente, ci sono poche fonti sulla vita degli Ittiti. Quelle utilizzate dagli archeologi sono principalmente tavolette cuneiformi e appunti in lingua accadica. Di grande valore sono anche le storie degli abitanti di Egitto, Babilonia e Assiria. In questo modo i ricercatori stanno cercando di scoprire cosa è successo migliaia di anni fa sul nostro pianeta.

“Pugnale dallo spazio.” Cosa ci dice questa scoperta sugli Ittiti?

Una parte importante delle ricerche sul passato ittita sono i lavori dedicati al meteorite Alaca Höyük. La datazione di un pugnale recentemente ritrovato nel sito archeologico di Alaca Höyük indica che risale al 2400-2300 a.C. circa. Il pugnale esatto è stato trovato in una delle tombe destinate ai dignitari.

Dopo aver esaminato il corpo, si scoprì che era fatto di ferro meteorico con aggiunta di cobalto, calcio, zinco e arsenico. Ciò è stato confermato dalle analisi geochimiche condotte nel 2017. La scoperta risale quindi a prima dell'inizio dell'età del ferro in Anatolia e nel Caucaso (ca. 1200 a.C.). Il ferro estratto dai meteoriti è pronto all'uso e non richiede nessuno dei complessi processi chimici utilizzati dai popoli antichi. Il pugnale Alaca Höyük non è l'unico souvenir extraterrestre. Altri oggetti di questo tipo includono perle di Gerza (Egitto, 3200 aC circa) e un'ascia di Ugarit (Siria, 1400 aC circa).

READ  Virus: la NASA condivide un video della tempesta "Pepperoni" su Giove (guarda)

Fonte: ZET Radio/heritagedaily.com


Non perderlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto