È stata posata la prima pietra per la costruzione della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Białystok [ZDJĘCIA]

Un mercoledì eccezionalmente caldo e soleggiato (26 giugno) sarà ricordato come il giorno in cui è stata inaugurata la costruzione dell’Humanities Building nel campus dell’Università del Bahrein. L’investimento dovrebbe essere pronto entro la fine del 2025.

Immagine: Agata Rosinska

Ricordiamo che la nuova sede delle discipline umanistiche dell’Ateneo rappresenta la prossima tappa dell’ampliamento del campus universitario. Ciolkovskij. L’edificio sarà composto da 3 piani e avrà una superficie di circa 9,5 mila mq. Metri quadrati di spazio utilizzabile. Comprenderà, tra le altre cose: una sala modulare con una capienza di 300 posti. Al primo piano la struttura sarà collegata alla biblioteca universitaria situata accanto ad essa tramite un ponte pedonale fuori terra. La conclusione dei lavori è prevista entro la fine del 2025. Tra le ali dell’edificio sarà realizzato un cortile verde e nelle vicinanze sarà realizzato un ulteriore parcheggio con una capienza di circa 150 posti auto. Il processo di costruzione è accompagnato dall’idea di “raccogliere” in un unico luogo l’università, prima diffusa in tutta la città.

I lavori sono in corso e la pietra è già stata posata

Alla cerimonia della firma della legge di incorporazione e della posa della pietra hanno partecipato i rappresentanti del governo locale, tra cui: il voivoda della Podlasie Jacek Brzozowski, presidente di Białystok Tadeusz Truskolaski e Anna Augustin, in rappresentanza di Łukasz Prokorym – maresciallo della prefettura. Podlasia.

A nome dell’università, i membri del consiglio universitario, insieme al rettore Andrei Parafenyuk e al rettore Robert Ciborovsky, sono venuti al cantiere. C’era anche una rappresentanza della Facoltà di Lettere e Filosofia situata nei Mujahideen. Ciołkowskiego 1R troverà la sua sede permanente. C’erano anche gli appaltatori: Marcin Piotrowski (R/S Budownictwo) e Bogdan e Anna Pszonac (Studio Meteor Architects) e il loro team.

READ  Impara la genitorialità. Quali sono le più grandi paure degli uomini nell'attesa di un bambino?

Il preside dell’Università di Białystok, prof. Robert Ciborowski non ha nascosto la sua soddisfazione per l’avanzamento dei lavori:

-Siamo molto felici che questa sia un’altra parte dell’università che si sta lentamente sviluppando nel campus. Le facoltà umanistiche – che erano le più bisognose – trovarono sede nell’ex sede del partito. Le condizioni in cui hanno operato finora i dipartimenti di scienze umane sono state estremamente difficili. Siamo riusciti a raccogliere fondi e a trovare il nostro contributo. Ora possiamo implementare questo investimento. Spero che col tempo tutte le discipline umanistiche saranno incluse qui.

UwB è una delle più grandi università della regione

Il costo dell’investimento, compresi i lavori di progettazione, ammonta a oltre 84,5 milioni di PLN. Per finanziare la costruzione, l’università ha ricevuto un sussidio dal Ministero dell’Istruzione e della Scienza per un importo di circa 48 milioni di PLN. Il resto sarà coperto con fondi propri, compreso il ricavato della vendita dell’attuale sede delle Facoltà di Lettere e Filosofia nel centro di Białystok.

Nella nuova struttura si trasferiranno la Facoltà di Filologia, la Facoltà di Storia, la Facoltà di Filosofia e la Facoltà di Studi Culturali, oltre al Centro per la Pratica delle Lingue Straniere. Queste unità impiegano attualmente più di 200 dipendenti. Le facoltà umanistiche contano circa 1.400 studenti, a cui si aggiungono circa 60 dottorandi.

Campus a Mujahideen. Ciołkowski è il più grande investimento nella storia dell’Università di Białystok. La prima fase di costruzione del campus è stata completata nel 2014. Successivamente sono stati costruiti gli edifici delle attuali Facoltà di Biologia, Chimica, Fisica, Matematica e Informatica.

Le strutture comprendono anche il Centro Naturalistico di Ateneo, il Centro Informatico di Ateneo e il Centro Culturale di Ateneo. Il passo successivo è stata la costruzione dell’osservatorio e del planetario, che è stata completata nel 2020. Un anno dopo era pronto anche il nuovo edificio della biblioteca universitaria.

READ  Ingegnere a Stettino, Master a Washington

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto