Cosa deve succedere affinché la Polonia invii truppe in Ucraina? La Germania risponde

Nel frattempo, il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden mostrano moderazione, per paura di un’escalation del conflitto. Shultz si oppone alla consegna dei missili da crociera Taurus all’Ucraina e si rifiuta di proteggere lo spazio aereo ucraino dal territorio dei paesi della NATO o di addestrare i soldati ucraini da parte del personale della coalizione in Ucraina.

Tuttavia, questa politica di moderazione solleva preoccupazioni tra i paesi in prima linea della NATO nell’Europa orientale, che temono che questa politica possa portare ad un’ulteriore escalation del conflitto. Lo Spiegel ha riferito che i parlamentari dei paesi baltici hanno messo in guardia i rappresentanti del governo di Berlino sulle conseguenze della politica tedesca durante una conferenza sulla politica estera e di sicurezza a Tallinn.

Il resto dell’articolo è sotto il video:

Secondo Spiegel, se la Russia riuscisse a realizzare una svolta strategica nell’Ucraina orientale, gli Stati baltici e la Polonia potrebbero decidere di inviare le loro forze in questo paese, il che significa che la NATO diventerà parte in guerra. Il giornale conclude che un eccessivo autocontrollo può portare alla perdita di controllo sul conflitto.

READ  Papa Francesco: L'Ucraina deve avere il coraggio di alzare bandiera bianca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto