Cieszyn / L'Università della Slesia arricchisce i suoi campi di studio grazie alla fantasia

Concerti, spettacoli, laboratori, conferenze e giochi: queste le attrazioni che attendono gli ospiti delle giornate porte aperte “Fantasy” mercoledì al Campus Cieszyn dell'Università della Slesia. Il tema fantasy mira a introdurre i campi di studio di questa università.

Le giornate porte aperte “Fantasia” per gli studenti delle scuole superiori si terranno presso la Facoltà di Lettere e Scienze della Formazione dell'Università della Slesia a Cieszyn. Secondo gli organizzatori, è un’occasione ideale per “vedere, ascoltare e indagare come si intersecano gli spazi della scienza, dell’arte e della magia”.

I partecipanti all'open day conosceranno le discipline scientifiche legate al mondo dell'immaginazione. Per gli appassionati di fumetti, l'Istituto di Belle Arti preparerà una presentazione sullo Studio del Fumetto e della Narrativa. Inoltre, gli studenti potranno parlare dei loro studi con gli studenti di grafica ed educazione. I futuri studenti consulteranno i loro disegni e dipinti con esperti dell'Università della Slesia.

L'Institute of Musical Arts presenterà il sound design del film. Verranno inoltre organizzati laboratori sull'audio e sul movimento.

Per coloro che sono interessati alla pedagogia, ci sarà il gioco “Visita all’Università di Hogwarts in Slesia” e laboratori con, tra gli altri, giochi linguistici o “Palazzo della memoria”, ovvero un apprendimento rapido ed efficace.

Il campo promosso dall'Università di Cieszyn è il game design e lo spazio virtuale. Sarà possibile fare uno studio tour, rivedere i propri progetti e partecipare a laboratori di realtà virtuale o arte digitale.

Programma degli open day qui sul posto.

Mercoledì alle 12.00-13.00 nella sala conferenze dell'edificio principale, ul. Bielska 62. (PAP)

Julia Szymanska

marmellate/noci/

READ  Impara il polacco gratuitamente per i rifugiati a Wroclaw

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto