- Advertisement -spot_img
HomesportBig Ten sospende l'allenatore del Michigan Joan Howard per il resto della...

Big Ten sospende l’allenatore del Michigan Joan Howard per il resto della stagione regolare dopo aver colpito l’assistente del Wisconsin

- Advertisement -spot_img

Joanne Howard, allenatore di basket maschile del Michigan State, è stato sospeso per cinque partite, in rappresentanza del resto della stagione regolare, per il suo ruolo nel campionato. Rissa domenicale I Big Ten hanno annunciato lunedì a conclusione della sconfitta della squadra contro il Wisconsin. Howard ha colpito l’assistente allenatore del Wisconsin durante le strette di mano post-partita, che hanno portato a una breve colluttazione tra le due squadre.

“È stato stabilito che c’era una chiara violazione della politica di sportività dei Big Ten da parte dell’allenatore di basket maschile del Michigan Joanne Howard”, ha affermato la conferenza in una nota. Inoltre, l’allenatore di basket maschile dell’Università del Wisconsin Greg Gard ha violato la politica di sportività della conferenza.

Oltre alla sospensione, Howard rischia anche una multa di $ 40.000. Jared è stato multato di $ 10.000 ma non dovrà affrontare alcun commento. Nessuna azione disciplinare è stata annunciata contro l’allenatore di Badgers Joe Krabbenhoft, che è stato urtato da Howard durante l’alterco.

Tre giocatori, Terrence Williams II del Michigan e Moussa Diabatti e Jahkobi Neith del Wisconsin, sono stati sospesi per una partita per “la loro parte nella mischia”.

“Molti dei membri della panchina di entrambe le squadre, compresi gli assistenti allenatori, non rappresentavano il livello di sportività previsto da Big Ten e dalle sue istituzioni membri”, ha detto Big Ten.

READ  Cade Cunningham ha ricevuto il premio MVP nella nuova Rising Stars Challenge

Il Michigan ha dichiarato in una dichiarazione di “accettare pienamente tutte le azioni disciplinari emesse da Big Ten”. L’allenatore associato Phil Martelli assumerà le funzioni di allenatore mentre Howard sconta la squalifica.

L’inizio dei Big Ten è previsto per il 9 marzo. Con cinque partite rimaste da giocare, il Michigan (14-11) è all’ottavo posto nella conferenza e attualmente sta combattendo per un posto nel campionato NCAA.

READ  Come i Blue Jays possono gestire il mercato di Freddy Freeman

Dopo la sconfitta per 77-63 del Michigan contro il Wisconsin domenica, Howard è stato lento a mettersi in fila per una stretta di mano post-partita. Sembrava passare davanti a Jared senza stringergli la mano, ma Jared fermò Howard ei due iniziarono a litigare. Entrambi gli uomini sembravano tenersi per le magliette e Howard puntò il dito vicino al viso di Jared.

Con l’escalation della faida, giocatori e assistenti allenatori, incluso Krabbenhoft, iniziarono ad affollarsi intorno ai due uomini. Alcuni hanno cercato di licenziare gli allenatori, ma sembra che Krabenhoft abbia litigato anche con Howard. Howard ha poi colpito Krabbenhoft in faccia, che ha portato a una breve rissa tra le due squadre in cui sono stati visti diversi giocatori tirare pugni.

In una conferenza stampa post-partita, Howard ha confermato di essere arrabbiato per il timeout ritardato di Jared quando il Wisconsin era in vantaggio di 15 punti a 15 secondi dall’inizio della partita e ha affermato che l’interazione post-partita ha esacerbato la situazione.

READ  40 La migliore casco neonato del 2022 - Non acquistare una casco neonato finché non leggi QUESTO!

“Qualcuno mi ha toccato”, ha detto, “e penso che non ci fosse giustificazione per questo, perché mi hanno toccato, perché stavamo parlando e comunicando tra loro”. “Quindi, questo è ciò che alla fine è successo. Questo è ciò che l’ha intensificato”.

ha detto Jared CBS Sport Ha chiesto il timeout per dare più tempo ai suoi backup per evitare una violazione di 10 secondi.

“Avevamo solo 4 secondi per superare metà campo”, ha detto. “Non volevo mettere i compagni di panchina in scramble, quindi mi sono preso una pausa. Non gli è piaciuto quando ha superato la linea della stretta di mano”.

READ  Cade Cunningham ha ricevuto il premio MVP nella nuova Rising Stars Challenge

E lunedì, Howard si è scusato per l’incidente in una dichiarazione.

“Posso le mie più sincere scuse ai giocatori, alle loro famiglie, al mio staff, alla mia famiglia e ai fan del Michigan in tutto il mondo”, ha detto. “Vorrei scusarmi personalmente anche con l’assistente allenatore del Wisconsin Joe Krabenhoft e la sua famiglia”.

“Parlo molto di essere un uomo del Michigan e di rappresentare l’Università del Michigan con orgoglio e onore, e non l’ho fatto, e non ho impostato il modello giusto nel modo giusto per i miei studenti-atleti”, ha aggiunto. “Imparerò dal mio errore e non accadrà più. Nessuna scusa!”

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Stay Connected
16,985FansLike
2,458FollowersFollow
61,453SubscribersSubscribe
Must Read
- Advertisement -spot_img
Related News
- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here