Attacco su larga scala da parte delle forze di Vladimir Putin. “Terrore assoluto a Kiev”

Puoi trovare altri articoli simili sulla home page di Onet

Presto maggiori informazioni.

“Diverse esplosioni sono state udite a Kiev. Secondo i giornalisti indipendenti che erano sul posto, il 25 marzo, intorno alle 10:30 ora locale di Kiev, si sono verificate diverse esplosioni a causa di un allarme antiaereo. Dopo le esplosioni, una colonna di Si è alzato del fumo”, ha detto un corrispondente del giornale. “Kiev Independent” L'esplosione “era visibile nel cielo sopra la sponda orientale di Kiev”.

I media ucraini hanno riferito che, secondo i dati preliminari, la Russia ha attaccato Kiev con missili Onyx o Zircon lanciati dalla penisola di Crimea temporaneamente occupata.

“Orrore assoluto a Kiev”, ha scritto Kira Rudik, membro del parlamento ucraino.

In precedenza era stato annunciato un allarme aereo nella capitale ucraina. Secondo le prime informazioni, i russi hanno attaccato la città con missili balistici. L'allerta meteo è stata annunciata anche in altre regioni dell'Ucraina.

“Una grande nuvola di fumo può essere vista sopra Kiev. Le autorità dicono che i servizi di emergenza stanno intervenendo nelle regioni di Pechersk, Solomysk e Dnepr della capitale”, ha detto il corrispondente del Financial Times Christopher Miller. Il distretto di Pechersk è il centro della città di Kiev.

READ  Dopo sei mesi saremo indipendenti dal gas russo

I resti di uno dei missili abbattuti hanno colpito un edificio residenziale a più piani nel quartiere Pechersk, nel centro della città, “danneggiandolo”. – Sul posto stanno lavorando i servizi di emergenza. Sergei Popko, capo dell'amministrazione militare a Kiev, ha detto che si stanno verificando i dati sui danni e sulle vittime.

I frammenti del missile sono stati rinvenuti in un'area forestale nel distretto di Holusia a Kiev. Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko, secondo l'Ukrainska Pravda, ha annunciato che sono stati chiamati i servizi di soccorso in diverse zone della capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto