Animali fantastici di Perkon: scienza, fantasia e uccelli

La 22esima edizione di PYRKON, una conferenza per gli appassionati di fantasy, si svolge a Poznań. Questo evento unico che riunisce gli amanti della fantascienza è noto per il suo ricco programma in cui la realtà si fonde con la fantasia e la scienza. Si scopre che la scienza nella fantascienza non riguarda solo l’astronomia, la fisica o l’ingegneria dei materiali. Anche la zoologia può offrire spunti interessanti.

Naturalmente sono rimasto sorpreso e ispirato dalle domande dei partecipanti sugli uccelli meravigliosi. Per migliaia di anni, gli uccelli hanno ispirato le persone non solo a trovare soluzioni tecniche, ma hanno anche stimolato la loro immaginazione. È più pesante dell’aria, ma vola! Questo deve essere stato sorprendente. Si può dire che gli scritti di Aristofane sugli uccelli mescolassero visioni scientifiche con l’immaginazione, creando una sorta di fantascienza in ornitologia. Direi addirittura che la cultura, sia quella alta che quella popolare, comprese la narrativa e la fantasia, è uno degli habitat naturali degli uccelli.

Gli uccelli che portano il simbolismo del cielo ricordano le connessioni tra i mondi. In passato venivano utilizzati principalmente avvoltoi e corvi, probabilmente perché erano di grandi dimensioni e non disponevamo dell’attrezzatura ottica ampiamente disponibile oggi. Vediamo che gli uccelli sono presenti nella letteratura polacca, ad esempio nel romanzo “The Witcher” di Andrzej Sapkowski, dove il personaggio del titolo osserva gli uccelli e cerca di descrivere e interpretare il mondo basandosi su di essi. Quando leggo nell’opera di Sapkowski le abitudini dell’averla e del gheppio, so che ha fatto un buon lavoro ricerca Letteratura sugli uccelli o tratta di uccelli. Tuttavia, se qualcuno preferisce i classici, consiglio Tolkien’s Bird World. Anche le aquile e i corvi, questi ultimi sono malvagi, ma non dimentichiamo la loro intelligenza, che è un elemento importante della vita nella Terra di Mezzo. Il potere della letteratura fantasy e dei film di fantascienza è enorme. Non so come ciò influenzi le attività intellettuali degli scienziati, ma ha risonanza nella nomenclatura zoologica. A volte sembra davvero divertente.

READ  Esperto: I titoli di studio post-laurea non possono essere revocati in massa

Ad esempio, la popolarità dei libri di J. K. Rowling sulle avventure del giovane mago Harry Potter, ulteriormente intensificata da una serie di adattamenti cinematografici, si riflette sicuramente nei nuovi nomi. Un esempio di questo è un dinosauro Drakorx Hogwartsia (letteralmente il Re Drago di Hogwarts), riferendosi alla scuola di magia e stregoneria, anche se la più grande ispirazione per i tassonomi fino ad oggi è stata fornita dalle opere di J. R. R. Tolkien. Il mondo della Terra di Mezzo che crea non è solo uno sfondo per le sue opere. L’aggiunta dell’intera genealogia, cosmologia e storia di questo mondo presentate con precisione quasi enciclopedica ha reso le sue opere una vera e propria miniera di nomi e associazioni. Il famoso biologo evoluzionista Lee Van Valen descrisse un’intera serie di mammiferi fossili del Paleocene nuovi per la scienza, le origini dei cui nomi indicano chiaramente il lavoro di Tolkien. Esempi inclusi Melone Alytodon (Van Valen, 1978), Arctosion mammak (Van Valen, 1978) e genere In affitto. A volte grandi personaggi letterari e cinematografici vengono immortalati con nomi di nuove specie a causa delle loro caratteristiche o comportamenti distintivi. Un esempio è il pipistrello vampiro fossile Desmodeo DraculaO pesce Danionella DraculaBram Stoker, l’autore del romanzo “Dracula”, è stato commemorato con il nome Al-Arnaki Bramstockery di Draculoides.

Tuttavia, nella vita scientifica, vale la pena stare attenti. Anche se a volte definire “straordinaria” la ricerca di qualcuno non significa necessariamente qualcosa di positivo, l’immaginazione gioca un ruolo importante nella scienza. C’è stato un tempo in cui l’acceso dibattito sull’origine degli uccelli, delle piume e del volo portava a uno scambio di argomenti a volte così vivace che alcuni scienziati avevano “illusioni fantastiche” che non avevano nulla a che fare con la scienza. L’immaginazione è ciò che conta, ma nella scienza deve essere verificata attraverso il confronto con i fatti.

READ  Ministro del Clima: La nuova formazione del Consiglio di Stato per la Protezione della Natura

letteratura:

Arrowsmith, W. (1973). Gli uccelli di Aristofane: la politica fantasiosa dell’eros. Arion: Journal of the Humanities and Classics, 1(1), 119-167.

Dawson, D. (2023). Le Aquile di Tolkien: Aves ex machina. Giornale di ricerca di Tolkien, 17(2), 3.

Fiducchia, A. (2016). Fantasia contro realtà: una critica alle origini degli uccelli di Smith et al. Apri il giornale di ornitologia, 9(1).

Colsot, R. (2019). “Guarda il cielo! È un uccello! È un aereo! È un uomo con un mantello!”, cioè i topos volanti nei fumetti di supereroi. Contesti, 326(3), 240-246.

Korver, WG (2019). L’ecofilosofia di J. R. R. Tolkien: percorsi rurali, urbani e selvaggi verso una vita consapevole e una gestione ambientale. Università statale dell’Oklahoma.

Buradecki, M. (2005). Mondi e natura nella letteratura fantastica – basato sulle opere di Tolkien e Sapkowski. ACTA UNIVERSITATIS LODZIENSIS FOLIA LITTERARIA POLONICA 7, 2005

Animali fantastici di Perkon: scienza, fantasia e uccelli

Illustrazione di Chat GPT 4.0: fa riferimento al fantasy e agli uccelli.

Professor Piotr TrijanovskyProfessor Piotr Trijanovsky

autore: Professor Piotr Trijanovsky

Direttore dell’Istituto Zoologico di Poznań; Si occupa della performance del paesaggio agricolo. Studia principalmente uccelli, anfibi e mammiferi. Particolarmente interessato alle interazioni tra animali selvatici e domestici. Amante della pastorizia tradizionale, delle pecore, dei formaggi e del vino dell’Europa centrale.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. Per visualizzarlo è necessario abilitare JavaScript nel tuo browser.Tutti gli articoli dell’autore

Ultimi articoli dell’autore:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto