Adamek viene fatto scendere dall’aereo e portato negli Stati Uniti



Instagram / Tomas Adamek / Nella foto: Tomas Adamek

Simon Michalski


Tomasz Adamek sarebbe dovuto tornare negli Stati Uniti il ​​giorno dopo il concerto dei Fame MMA a Gliwice. Tuttavia, al pugile è stato chiesto di lasciare l’aereo. Come ha detto in un’intervista a “Fact”, è stato accusato di essere sotto l’effetto dell’alcol.

Fame MMA 21 si è svolto da sabato a domenica (18/19 maggio) alla PreZero Arena Gliwice, e il combattimento della serata è stato quello tra Tomasz Adamek e Patryk “Bandura” Bandurski. Non c’è stata alcuna sorpresa.

Adamek, che stava facendo il suo debutto in Strange Fights, ha vinto il combattimento. Il suo grande vantaggio in termini di esperienza è stato evidente fin dall’inizio del combattimento. Nel corso di tre round, ha mandato sul tabellone il suo avversario tre volte.

Il giorno dopo il combattimento, domenica (19 maggio), Goral sarebbe dovuto tornare negli Stati Uniti (dove vive ogni giorno). Inaspettatamente, Adamek ha avuto problemi a Okęcie. Ha parlato di tutto in un’intervista al Fatto.

Guarda il video: Cherkowski ha svolto molte attività dopo la sua carriera professionale. Ora rivela chi è oggi

– Ero già seduto su un aereo diretto negli Stati Uniti. All’improvviso mi si avvicinò un’assistente di volo. Mi è stato detto che ero ubriaco e che non potevo volare. Questa è una totale assurdità. Ha detto: “Dopo l’incontro di sabato a Gliwice, ho bevuto un po’ di vino e una birra al mattino e basta.

READ  Aggiornamenti live del Super Bowl 2022: punti Ramez e Bengals

Adamek ha la sua teoria. Secondo lui, quando l’assistente di volo ha visto il volto ferito del pugile, si è spaventata e ha pensato che potesse rappresentare un pericolo per gli altri passeggeri a bordo.

-Sono pieno di lividi e ho un occhio nero, quindi forse hanno pensato che stessi litigando quando ero ubriaco. E’ uno scandalo! Non lo lascerò così. “Ho già chiamato il mio avvocato”, ha aggiunto Goral chiaramente irritato.

Il leggendario pugile tornerà negli Stati Uniti lunedì (20 maggio). Finora, la stazione di polizia di Okęcie e il personale dell’aeroporto non hanno commentato la questione.

Abbiamo provato a contattare la portavoce dell’aeroporto di Okeechi, ma non ha ancora risposto ai nostri tentativi di contatto.

Guarda anche:
Può sempre contare su di lei. Ecco come appare la moglie di Usyk
Tutto è chiaro adesso. Questo è il modo in cui i giudici hanno valutato il combattimento Usyk-Fury
Aiutaci a migliorare i nostri servizi: rispondi ad alcune domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto