Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Mafia, inchiesta “Montagna”: imprenditore favarese torna libero

Mafia, inchiesta “Montagna”: imprenditore favarese torna libero

Il gip del Tribunale di Palermo, Filippo Serio, ha disposto la scarcerazione dell’imprenditore Salvatore Vitello, 43 anni, di Favara, titolare di una ferramenta, arrestato insieme a una cinquantina di soggetti, la notte del blitz antimafia “Montagna”, condotto dai carabinieri del Reparto Operativo del Comando provinciale di Agrigento. Le esigenze cautelari si sono attenuate, e il giudice ha accolto la richiesta dei difensori del favarese.
Di Vitello ha parlato il collaboratore di giustizia Giuseppe Quaranta. “E’ un uomo a mia disposizione in Cosa Nostra. Ha una ferramenta e altro, ma non sono a conoscenza di sue attività illecite”. Secondo la Dda il favarese avrebbe agevolato alcuni summit mafiosi, mettendo a disposizione i locali della propria attività.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su