PlayStation reagisce alla guerra. I russi sono stati tagliati fuori da PS5, PS4 e PlayStation Store

Quasi una settimana dopo le silenziose dimissioni del lancio di Gran Turismo 7 in Russia, Sony ha rilasciato ufficialmente una dichiarazione sull’invasione dell’Ucraina. L’azienda chiede la pace e isola i russi dai loro prodotti.

Sony Interactive Entertainment (SIE) è un altro importante editore e produttore che non intende guardare passivamente le forze di Vladimir Putin che distruggono l’Ucraina. La società ha abbandonato Gran Turismo 7 in Russia la scorsa settimana e ora sta ritirando completamente il supporto per quel mercato.

Sony Interactive Entertainment (SIE) si unisce alla comunità globale che chiede la pace in Ucraina. Abbiamo interrotto tutte le consegne di software e hardware, il lancio di Gran Turismo 7 e il funzionamento del PlayStation Store in Russia. “

I russi sono completamente tagliati fuori dai prodotti PlayStation – I giocatori non potranno acquistare console, accessori e giochi nella distribuzione fisica e nella produzione digitale. Sony è il primo produttore di console che ha reagito in modo così vivido agli eventi in Ucraina.

“Per sostenere gli aiuti umanitari, la Sony Group Corporation ha annunciato una donazione di 2 milioni di dollari all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e a Save the Children, un’organizzazione internazionale non governativa, per sostenere le vittime di questa tragedia”, ha indicato Sony una grande donazione per aiutare il popolo ucraino

Questo è un passaggio davvero ovvio, perché sebbene Microsoft avesse precedentemente annunciato che avrebbe sospeso le vendite in Russia, non abbiamo ancora ricevuto una posizione così chiara dal produttore: Sony ritira ufficialmente tutti i suoi prodotti da questo paese e blocca persino le vendite su PlayStation Negozio. .

READ  STALKER 2 cambia nome. Tutto a causa dell'invasione dell'Ucraina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.