L’impatto negativo dell’intelligenza artificiale sui bambini. I ricercatori lanciano l’allarme

Lo sottolineano gli scienziati in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Computers and Education: Artificial Intelligence”. I bambini di età compresa tra 6 e 11 anni hanno spesso una percezione distorta degli assistenti AI come Alexa, Google Assistant o Siri.. Gli esperti avvertono che ciò potrebbe avere un impatto negativo sullo sviluppo del bambino.

Gli scienziati hanno esaminato il modo in cui i bambini dai 6 agli 11 anni percepiscono l'intelligenza artificiale. Gli scienziati hanno concentrato il loro lavoro sugli assistenti di intelligenza artificiale. Ad esempio, il 93% dei minori intervistati aveva uno smart speaker in casa o era in grado di utilizzare l’intelligenza artificiale sul proprio telefono. Inoltre, un rapporto di Statista, una società di analisi dati, ha mostrato che entro il 2025, il 57% delle famiglie americane avrà almeno un dispositivo domestico intelligente, indicando che quasi 40 milioni di bambini solo negli Stati Uniti potranno avere un dispositivo a casa l'anno prossimo.

In Scozia è stata condotta una nuova ricerca sulla percezione dell'intelligenza artificiale da parte dei bambini, utilizzando questionari e interviste a minori. I risultati sono stati chiari: i bambini piccoli potrebbero sovrastimare l’intelligenza e le capacità dell’intelligenza artificiale. I risultati della valutazione scientifica mostrano che spesso i minorenni credono che gli assistenti AI siano in grado di pensare da soli, di prendere decisioni e di provare sentimenti. Gli esperti sottolineano che ciò può distorcere la percezione della realtà da parte dei bambini ed è necessario fornire un'educazione adeguata in questo campo.

Penso che sia importante che tutti gli utenti, siano essi 5 o 50, abbiano un quadro preciso di cosa siano queste tecnologie e di come possano utilizzarle al meglio in modo sicuro e responsabile, soprattutto perché diventano sempre più “umani”. La ricercatrice Madeleine Reinke ha detto a WordsSideKick.com nel suo commento sulla ricerca del team di Edimburgo.

READ  In diversi dispositivi, diversi tipi di SARS-CoV-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto