La Cina ha lanciato il satellite Queqiao-2 per le prossime missioni lunari

Mercoledì la Cina ha lanciato un satellite che fungerà da ponte di comunicazione tra le operazioni sulla Terra e una prossima missione sul lato nascosto della Luna, segnando una nuova fase nell'esplorazione lunare a lungo termine, hanno riferito i media statali.

Queqiao-2 orbiterà attorno alla Luna e trasmetterà segnali da e verso la missione Chang'e-6, il cui lancio è previsto a maggio. La missione robotica Chang'e-6 tenterà di raccogliere campioni dall'antico bacino, ottenendo per la prima volta materiale lunare dal lato nascosto della Luna.

Queqiao-2 sarà utilizzato anche come piattaforma di collegamento per la missione lunare Chang'e-7 nel 2026 e per la missione Chang'e-8 nel 2028. Entro il 2040, Queqiao-2 farà parte di una costellazione di satelliti relè che servire come ponte di comunicazione per le missioni interplanetarie con equipaggio sulla Luna e l'esplorazione di altri pianeti come Marte e Venere.

I mini-satelliti Tiandu-1 e -2 saranno lanciati insieme a Queqiao-2 per i test volti a costruire una costellazione per fornire supporto alle comunicazioni, alla navigazione e al telerilevamento per la stazione di ricerca pianificata dalla Cina al polo sud lunare.

Si prevede che Queqiao-2 avrà una vita operativa di almeno otto anni e sostituirà Queqiao-1, lanciato nel 2018.

Queqiao-1, che dovrebbe avere cinque anni e una massa pari a un terzo di quella di Queqiao-2, è stato il primo satellite relè ad essere schierato sul lato nascosto della Luna.

Nel 2019, Chang'e-4 è stata la prima navicella spaziale a effettuare un atterraggio morbido sul lato nascosto della Luna, hanno riferito i media statali cinesi.

E/

READ  Vuoi avere una bella moglie/marito? Ciò può avere un impatto enorme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto