Emil Seko è morto. Servizi bielorussi: è stato trovato impiccato nella sua residenza

Emil Seko è morto. Nel dicembre dello scorso anno si è trasferito in Bielorussia

La Commissione d’inchiesta bielorussa ha riferito della morte di Emil Sekska, che ha visitato la Bielorussia nel dicembre dello scorso anno. Secondo i funzionari bielorussi, “è stato impiccato nella sua residenza”. Si dice che l’inchiesta stia lavorando per stabilire le circostanze della morte di Checha. Sono state prese in considerazione tutte le possibili versioni, compreso il coinvolgimento di terze parti. .

Seko è un soldato polaccoEra lo scorso dicembre Abbandonato in Bielorussia. Secondo le informazioni ricevute dalla parte bielorussa, è stato arrestato vicino a Tussemla, nella regione di Krotno, e successivamente interrogato. Asilo politico in Bielorussia. Tadeusz Giczan ha sparso la voce sulla sua morte.

L’uomo prestò servizio nell’11° Reggimento Artiglieria Mussoorie, parte della 16° Divisione Meccanizzata Pomerania.

Emil ha detto durante il suo servizio al confine di Seksko che “è stato costretto a uccidere le persone”.

In Bielorussia, Sexco è apparso in pubblico, compresi i media statali bielorussi, incolpando le autorità polacche di crimini contro gli immigrati illegali. Lo ha detto durante il suo servizio al confine, tra le altre cose “E’ stato costretto a uccidere le persone”. Al momento non si sa cosa farà dopo aver lasciato il posto.

Secondo i funzionari polacchi, Seko è stato utilizzato nella campagna d’informazione contro la Polonia dopo essere fuggito in Bielorussia.

In Polonia, Sexco è stato accusato di andarsene. Secondo il ministero della Difesa nazionale, ha avuto problemi con la legge prima di lui.

L’11 febbraio, il polacco Emil Cechov ha tenuto una conferenza stampa a Minsk, sostenendo che dal 9 al 18 giugno al confine polacco-bielorusso erano morti da 200 a 700 migranti. Pole ha detto che avrebbe preso parte a presunte esecuzioni al confine. Secondo lui, nel periodo dal 9 al 18 giugno dello scorso anno, Ogni giorno doveva sparare a 20 immigrati che volevano trasferirsi dalla Bielorussia alla Polonia..

Aryn: Un detenuto è stato tenuto in ostaggio per sua decisione

Abbiamo a che fare con un’altra ondata di bugie e intrighi diffusa da Emil Seko Dal momento in cui è passato alla squadra bielorussa. Possiamo vederlo chiaramente Quello che sta facendo Emil Czeczko fa parte di una campagna di diffamazione polacca Nell’arena internazionale – poi இல்aryn ha detto a Polsat News.


msl / Polsatnews.pl / Interia / PAP

Per saperne di più

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità?

Siamo nell’applicazione per il tuo telefono. Dai un’occhiata!

READ  Alla Glenko ha mostrato cosa hanno fatto gli italiani con la bandiera russa. "Grazie" [WIDEO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.