158 milioni di ex lire, la famiglia fatica a rimpiazzarle

Due sorelle genovesi scoprono nel seminterrato della casa del nonno defunto una lire italiane vecchia di 158 milioni di anni. Tuttavia, il calo inaspettato si è rivelato irraggiungibile, perché quando le donne sono tornate alla banca centrale italiana, hanno appreso che non potevano più cambiare le vecchie banconote della vecchia valuta in euro.

Secondo l’Adnkronos, le donne hanno trovato nel seminterrato gli effetti personali del nonno, morto 20 anni fa, che stavano ripulendo prima di vendere la casa. Pile di banconote da 100.000 e 50.000 lire giacevano in una cassapanca accanto a scatole per la consegna di pasta a lunga scadenza. Ogni pacco conteneva 10 milioni di lire.

“Ci siamo rivolti alla Banca d’Italia, la banca centrale, per cambiare i soldi, ma ci hanno detto che non era possibile perché erano passati più di 10 anni da quando l’euro era fuori circolazione”, spiegano le suore.

Basandosi sul tasso di conversione dalla lira all’euro a partire dal 2002, quando è entrata in vigore la moneta comune, il risparmio di base ammonterebbe a oltre 81.000 euro.

Le donne hanno chiesto aiuto all’Associazione per la tutela dei titolari di risparmio. Lì appresero che l’ultima data per il cambio delle banconote in lire era il 28 febbraio 2012. È stato poi reso nuovamente possibile nel 2016 su raccomandazione del Ministero delle Finanze italiano. La conversione delle vecchie banconote è stata effettuata fino alla fine di maggio 2021. Sono state effettuate 263 operazioni di questo tipo per un costo pari a 2,6 milioni di euro.

Le sorelle vogliono scrivere al presidente italiano Sergio Mattarella e al governatore della Banca centrale Fabio Panetta nella speranza di un loro intervento.

READ  Putin e Lukashenko hanno assistito alle esercitazioni sulle armi nucleari russe

“Molti nonni e genitori hanno risparmiato denaro per tutta la vita, solo per vedere i loro sforzi andare sprecati”, insistono i cacciatori di tesori.

Silvia Vysocca di Roma

Ordina una newsletter con i testi più interessanti e migliori sul sito

Zona premium

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto