Zimbabwe. La setta religiosa nascose più di 40 tombe di bambini sotto letti di pomodori e patate

Una setta religiosa nello Zimbabwe occidentale ha nascosto dozzine di tombe di bambini sotto aiuole. La terribile scoperta è stata fatta dai servizi medici dopo aver verificato le segnalazioni di continue epidemie di colera, parotite e morbillo nella regione. “Ogni mattina gli abitanti del villaggio vedevano nuovi orti e aiuole rigogliose, ignari che sotto il terreno fertile c’era un altro bambino morto a cui erano state negate le cure mediche”, ha detto Celestino Degi, responsabile dei servizi medici della provincia.

Celestino Deji, responsabile dei servizi medici della provincia, ha affermato che le famiglie appartenenti alla setta apostolica a Hurungwe (provincia di Mashona occidentale) nello Zimbabwe occidentale hanno seppellito segretamente più di 40 bambini e hanno trasformato le tombe in chiazze di patate dolci e pomodori per nascondere le tracce.

I servizi medici dello Zimbabwe hanno scoperto le sepolture nascoste quando hanno riferito che epidemie di colera, parotite e morbillo imperversavano da tempo nella zona. I vicini di famiglie appartenenti ad una setta religiosa hanno riferito che i loro figli perdevano ogni giorno i loro compagni di gioco.

“Ogni mattina vedevano nuovi orti, senza sapere che sotto terra c’era un altro bambino morto”.

Nel giro di pochi giorni cinque bambini di età compresa tra 1,5 e 12 anni erano scomparsi da una famiglia. Lo scorso maggio, quando sono comparsi i primi casi dell’epidemia, una famiglia ha perso sette figli senza informare nessuno.

“Gli abitanti dei villaggi vedevano nuovi orti e aiuole ogni mattina, ignari che sotto il terreno fertile giaceva un altro bambino morto a cui era stata negata l’assistenza medica”, ha detto il dottor Deji durante un incontro con le autorità regionali a Chinhoyi la scorsa settimana.

READ  Elezioni presidenziali in Russia. Ha parlato Vladimir Putin. Ha parlato del conflitto con la NATO

Tenevano a casa i bambini malati. Quando morivano, li seppellivano di notte

Un’indagine del primario regionale di medicina ha concluso che alcuni membri delle comunità apostoliche tenevano a casa i loro bambini malati, privandoli delle cure mediche. Quando morivano, li seppellivano di nascosto di notte e immediatamente piantavano pomodori o patate dolci sulle loro tombe.

-Per loro, la morte di un bambino non è così importante come pensiamo. Rifiutano vaccinazioni e cure ed espellono dalla società coloro che si oppongono. Una madre di 23 anni è stata recentemente abbandonata dal marito, ripudiata dai suoi genitori ed espulsa dalla chiesa dalla comunità perché cercava aiuto medico per il suo bambino di nove anni morente, ha detto Deji.

Le autorità locali hanno invitato i legislatori a emanare leggi per proteggere i bambini dai genitori che evitano la medicina moderna. “È tempo di adottare misure punitive per scoraggiare potenziali criminali e proteggere i bambini”, ha affermato Deji.

Fonte immagine principale: Tawan Kabikinyo/Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto