Una nonna, una figlia e una nipote sono morte sotto le ruote di un’auto a Lupuszki. Sono stati rilasciati i terribili filmati dell’incidente

— Avevamo dei programmi, ci saremmo sposati quest’anno, avremmo comprato un appartamento, saremmo andati in vacanza al mare con i nostri figli, ed è successo tutto in pochi secondi. Vojdush ha due anni, Jakota tre anni, Jusia nove anni, Lena undici anni, Mr. Dario ha detto “Intervenja”.

Continuazione del materiale sotto il video

L’evento si è svolto domenica 2 giugno. A Kharkov si è svolta una festa cittadina. Le donne, di età compresa tra 28, 46 e 72 anni, sono entrate nella strada dove i pedoni non potevano attraversare.

Sul luogo dell’incidente sono arrivati ​​i soccorsi. “Una delle donne è morta sul colpo”, ha detto il subispettore. Małgorzata Stanisławska, portavoce della polizia di Zielona Góra. Due vittime dell’incidente sono sopravvissute. Anche la seconda vittima è morta sul colpo, mentre la terza è stata portata d’urgenza in ospedale ma lì è morta nonostante gli sforzi dei medici.

Un video terrificante che mostra il momento in cui un’auto si è schiantata contro le donne è diventato virale.

— Il post è stato scritto da un autista a caso e questo autista a caso fornisce un esempio di quanto non puoi vedere sulla strada a questo punto. “Puoi passare di qui se non ti metti direttamente sotto le ruote dell’auto in arrivo”, ha detto ai giornalisti di “Intervenkja” lo YouTuber Emil Rao, che ha pubblicato il video.

La procura di Zielona Góra ha stabilito che c’era un’alta probabilità che l’autore dell’incidente, 22 anni, stesse guidando a una velocità notevolmente più elevata. A loro volta, le famiglie delle donne morte hanno trovato su Internet le registrazioni precedenti di Łukasz G. alla guida di un’auto in una posa insolita con la gamba accanto al volante.

READ  USA-Russia. Mosca invita il collegamento degli Stati Uniti al sottomarino nelle Isole Curili. Il Pentagono lo nega

In un’intervista a Polsat News, la procura ha confermato di avere prove che l’uomo ha violato le norme sulla circolazione stradale in passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto