Un palo è una delle quattro vittime di incidenti sul massiccio del Monte Bianco

L’agenzia ANSA ha riferito venerdì che quattro persone sono morte in incidenti avvenuti in due giorni sul massiccio del Monte Bianco, sul versante francese e italiano. Secondo il rapporto, questi incidenti sono avvenuti in buone condizioni in montagna, ma dopo abbondanti nevicate.

Mercoledì e giovedì sono morti tre alpinisti sul versante francese e uno su quello italiano.

Citando i servizi di emergenza, l’agenzia ha riferito che l’alpinista polacco è morto mentre saliva una via normale francese e che l’incidente mortale è avvenuto nella zona della cresta del Gouter.

I soccorritori alpini della Gendarmeria della regione di Chamonix hanno spiegato che lo scalatore era inciampato ed era solo.

Come accennato in questa zona ad altitudini superiori ai 3.000 metri. A metri sopra il livello del mare si verificano incidenti a causa di tratti difficili e valanghe.

Paulo Commune, direttore del Soccorso alpino valdostano, ha spiegato che negli altri due casi la causa è stata una forte nevicata.

Ha sottolineato che con anni di scarse precipitazioni e temperature elevate, le persone non sono abituate alla presenza della neve a certe altitudini e rischiano di scivolare se non fanno attenzione.

Le vittime erano escursionisti provenienti da Taiwan, Germania e Italia.

Iscriviti alla newsletter con i testi più interessanti e migliori del sito

Zona premium

READ  40 La migliore Sedia con wc del 2022 - Non acquistare una Sedia con wc finché non leggi QUESTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto