Radoslaw Sikorski in una conferenza alla Fondazione Ditchley: Il Cremlino può essere fermato e persino sconfitto

È possibile fermare il Cremlino o addirittura sconfiggerlo. Ma come Occidente, ce ne siamo semplicemente dimenticati, ha affermato il ministro degli Esteri Radoslaw Sikorski in una prestigiosa conferenza organizzata dalla Fondazione Ditchley, che viene tenuta da una persona ogni anno. Sikorsky ha anche detto che Vladimir Putin non si aspetta di recuperare i beni russi congelati, “ma non crede nemmeno che saremo abbastanza coraggiosi da sequestrarli”. – ha detto il ministro – fin qui dimostriamo che ha ragione.

Sabato il ministro Radoslaw Sikorski ha tenuto una conferenza a Ditchley Park, vicino a Oxford, dove ha sede la Fondazione Ditchley.

-Dobbiamo imparare di nuovo a utilizzare il gioco dell’escalation. Ad esempio: possiamo sequestrare tutti i beni statali russi per un valore di 300 miliardi di euro. Putin li ha già cancellati e non si aspetta che vengano ripristinati. Ma non pensa nemmeno che abbiamo il coraggio di affrontarli. Finora stiamo dimostrando che ha ragione”, ha osservato il capo della diplomazia polacca.

“Il Cremlino può essere fermato e persino sconfitto”.

Ha detto che il dittatore russo Vladimir Putin si è rammaricato del crollo dell’Unione Sovietica e per questo ha deciso di vendicarsi. Parte di questa ritorsione, ha avvertito, è un nuovo asse di stati autoritari che mettono in discussione i nostri valori, la nostra sicurezza e il nostro stile di vita.

Ha espresso la sua fiducia nella capacità dell’Occidente di scongiurare questa minaccia. Dobbiamo prevenire un conflitto più ampio e dobbiamo anche vincere. “Insieme, come parte di una coalizione internazionale di democrazie, raggiungeremo questo obiettivo”, ha affermato Sikorsky.

– Il Cremlino può essere fermato e persino sconfitto. Ha sottolineato che ce ne siamo semplicemente dimenticati. Ronald Reagan diceva che la sua strategia nei confronti dell’Unione Sovietica era semplice: “Noi vinciamo, loro perdono”. “Mi piace questo approccio”, ha detto Sikorsky, ricordando le parole dell’ex presidente degli Stati Uniti.

READ  Il “grande mediatore” tra Russia e Ucraina governerà? Questo Paese vuole essere il "maestro del mondo"

Lezione prestigiosa. Viene consegnato da una persona ogni anno

La Ditchley Foundation è un’istituzione fondata nel 1958 che si occupa di relazioni internazionali, in particolare di quelle anglo-americane, e dopo la Brexit, lavora anche per approfondire le relazioni della Gran Bretagna con l’Europa continentale. Oltre alle conferenze organizzate dalla Fondazione Ditchley, l’aspetto più importante delle sue attività sono le conferenze annuali, che si tengono dal 1962, e ogni anno è invitata a tenerle una figura di spicco delle relazioni internazionali.

La conferenza di Radoslaw Sikorski è stata la sessantesima del suo genere nella storia della Fondazione Ditchley. Un anno fa è stato invitato il direttore della CIA William Burns, due anni fa l’ex primo ministro britannico Tony Blair e nel 2020 l’ex primo ministro australiano Malcolm Turnbull.

Fonte immagine principale: Sebastian Indra/MSZ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto