Qualcosa di strano sta accadendo in Antartide. Il continente è sull’orlo del baratro?

Lo hanno scoperto gli specialisti del British Antarctic Survey L’acqua calda dell’oceano penetra sotto la copertura di ghiaccio dei ghiacciai e delle calotte glaciali dell’Antartide Nella zona in cui il ghiaccio si stacca dalla terra e comincia a galleggiare nell’oceano. Ciò accelera lo scioglimento del ghiaccio, che a sua volta può portare a un periodo di tempo relativamente breve Raggiungere un nuovo punto critico.

Come sottolineano i ricercatori, un punto critico si riferisce alla soglia impostata L’”accumulo” è una serie di piccoli cambiamentiTutto ciò porta a “spingere” l’intero sistema oltre il punto di non ritorno.

Alla scoperta di un nuovo modo per sciogliere le calotte glaciali in Antartide Il fatto è che l’acqua oceanica relativamente calda crea cavità nel ghiaccio in quella che viene chiamata la zona di radicamento, che a sua volta porta a una penetrazione più rapida di quest’acqua negli strati più profondi di ghiaccio. Ciò porta alla sua fusione in molti punti contemporaneamente.

Anche un piccolo aumento della temperatura media dell’oceano può causare Rapido aumento dello scioglimento dei ghiacci. Allo stesso tempo, con il cambiamento climatico in corso, questo processo accelererà.

– Hai capito bene Reazioni incontrollateIl dottor Alex Bradley, ricercatore in dinamica del ghiaccio presso BAS, ha detto alla CNN che potrebbe esserci un cambiamento molto improvviso nell’intensità dello scioglimento del ghiaccio in alcuni luoghi.

Se il ghiaccio scivolasse nell’oceano più rapidamente, potrebbe raggiungere questo punto critico. Questo processo non è stato incluso nei futuri modelli di innalzamento del livello del mare.

Il ricercatore ha inoltre aggiunto: Le nostre previsioni sull’innalzamento del livello del mare potrebbero essere notevolmente sottostimate. L’umanità non avvertirà immediatamente questi cambiamenti, ma essi si accumuleranno nelle prossime decine e centinaia di anni, mettendo a rischio milioni di persone nelle zone costiere di tutto il mondo.

READ  Trovare l'Arca di Noè? Potrebbe essere più vicino a noi di quanto pensassimo

Secondo gli esperti, ogni anno l’Antartide riversa nell’oceano una media di 150 miliardi di tonnellate di ghiaccio. La ricerca mostra che l’Antartide occidentale, dove si trova, è più vulnerabile ai cambiamenti climatici Ghiacciaio Thwaites, conosciuto come il “Ghiacciaio della Morte”. Ma ciò che ha sorpreso gli scienziati è che il nuovo metodo di scioglimento del ghiaccio ha avuto il maggiore impatto sui ghiacciai dell’Antartide orientale.

– Questo ci incoraggia a dare uno sguardo più da vicino ai processi fisici che si verificano nelle cosiddette zone di messa a terra. Ma questa è un’area molto complessa, non è ben monitorata e sono necessarie ulteriori ricerche e osservazioni sul campo – spiega il professore. Eric Renot dell’Università della California, Irvine.

Altri specialisti lo sottolineano Scoperta “potenzialmente molto importante”Tuttavia, dovrebbero essere analizzati insieme alle scoperte più recenti relative a meccanismi specifici di scioglimento dei ghiacci o all’influenza delle maree sul pompaggio dell’acqua di mare sotto il ghiaccio delle calotte glaciali e dei ghiacciai. Come ha concluso il Dr. Bradley: – Con ogni leggero aumento della temperatura dell’oceano, con ogni leggero aumento del cambiamento climatico Ci stiamo avvicinando a questi punti di svolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto