Lo scenario catastrofico della NASA. 72% di possibilità di toccare il suolo

Asteroidi sempre più grandi passano di tanto in tanto vicino alla Terra. Fondamentalmente, affrontiamo eventi simili ogni giorno. In realtà, queste sono creature che non rappresentano molta (o spesso nessuna) minaccia. Tuttavia, la NASA ha deciso di condurre esercitazioni poiché si presumeva che ci fosse un’alta probabilità di una collisione simile.

Nell’ambito del programma pilota, la NASA ha preso in considerazione le ipoteche Un oggetto di dimensioni variabili da 100 a 320 metri. Una roccia del genere avrebbe giocato uno scherzo all’umanità e si presumeva che sarebbe scomparsa dietro il sole nei prossimi sette mesi. Ciò renderebbe impossibile il monitoraggio del corpo per qualche tempo.

Questo scenario non durerà per sempre e col tempo ciò diventerà chiaro Le probabilità che il nostro asteroide entri in collisione con la Terra sono del 72%.C. È così enorme che il disastro sarà inevitabile. Cosa può fare l’umanità se si verifica una tale minaccia?

Cominciamo dal fatto che l’impatto di rocce così grandi che colpissero la Terra sarebbe completamente catastrofico. Soprattutto nel caso delle aree urbane. Una roccia spaziale due volte più grande potrebbe farlo Eliminare una città grande quanto Varsavia.

Durante le esercitazioni per proteggere il pianeta da una catastrofe così potente, la NASA ha preso in considerazione diversi scenari. Successivamente è stata preparata una relazione speciale sulla base dei risultati ottenuti.

un’agenzia Si richiama l’attenzione su diverse carenze che renderanno più difficile l’adozione di misure adeguate. Questo vale per le decisioni su una potenziale missione di salvataggio spaziale. Negli Stati Uniti e in altri paesi non esistono procedure adeguate per avviare un simile progetto.

READ  Aiuto insegnante - vieni a compilare il modulo! - Ministero dell'Istruzione e della Scienza

È stata attirata l’attenzione anche sulle incoerenze riguardanti il ​​gruppo consultivo e di pianificazione della missione spaziale delle Nazioni Unite (SMPAG), dove non vi è una piena comprensione delle responsabilità dell’organizzazione. Quindi questi sono i problemi che richiedono un’azione. Altrimenti il ​​piano per salvare il pianeta sarà molto difficile.

Va notato che la NASA pensa da tempo di salvare la Terra da una collisione con un asteroide. La prova è lì Missione Dart, iniziato qualche anno fa. L’obiettivo era una roccia spaziale chiamata Dimorphos, che fu colpita da una nave suicida e poi costretta a cambiare rotta. Gli effetti esatti verranno indagati con la missione HERA preparato dall’Agenzia spaziale europea.

***

cosa ne pensi di Lavoro editoriale Tipo strano? votaci! la tua opinione conta.

***

Rimani informato E diventa uno dei nostri 90.000 follower sulla fan page, ad es Geekwick su Facebook E commenta lì i nostri articoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto