Le parole del Papa sulla bandiera bianca devono essere viste nel loro giusto contesto

L’approccio di Papa Francesco, definito pacifista, e le sue parole sul “coraggio della bandiera bianca” vanno considerate nel contesto appropriato – afferma il capo del Sinodo italiano, il cardinale Matteo Zuppi, inviato pontificio in Ucraina. Ha rilasciato un’intervista a “La Repubblica”.

In un’intervista ad un quotidiano romano, il cardinale Juppi ha ammesso: “La parola +pacifismo+ non mi ha mai convinto. Papa Francesco ama parlare di pacificatori, attivisti per la pace e la giustizia. A volte si ha l’impressione che un pacifista giochi dalla parte del nemico ..”

Riferendosi alle parole del Papa sul “coraggio della bandiera bianca”, che hanno suscitato polemiche, il capo dei vescovi italiani ha spiegato: “Va contestualizzato; bisogna avere il coraggio di negoziare – ha detto – e le trattative non si arrendono mai.”

Al cardinale Zuppi è stato chiesto anche delle recenti parole del Papa, che durante un incontro a porte chiuse con i vescovi italiani ha parlato di “omosessualità” nei seminari usando un termine molto brusco.

“La trasparenza è benvenuta, ma non può escludere che le conversazioni avvengano a porte chiuse”, ha affermato. Il cardinale Juppi ha ricordato che “Papa Francesco si è espresso direttamente e si è scusato” per quella parola. Come ha osservato, il Papa è favorevole all’apertura, ma – più che gerarchicamente – “serve chiarezza”.

Alla domanda sulla presunta “lobby omosessuale” in Vaticano, ha risposto: “Le lobby in Vaticano sono pericolose; una vuole opporsi all’altra. Non so se c’è una lobby omosessuale; lo chiederò al Papa. “

Ordina una newsletter con i testi più interessanti e migliori sul sito

Zona premium

READ  40 La migliore giochi bambini 8 anni del 2022 - Non acquistare una giochi bambini 8 anni finché non leggi QUESTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto